Amaro di San Domenico PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Puglia

L’amaro di San Domenico“, è un liquore prodotto nel territorio pugliese, in particolare nel Salento, con una ricetta che risale al XV secolo d.C, è un liquore dal gusto corposo e strutturato. Il suo nome deriva dalla sua origine, il liquore infatti, è stato chiamato così perché la sua prima produzione avvenne nel “Monastero dei Frati Domenicani di Lecce” proprio nel XV secolo.

Ingredienti

Questo amaro viene realizzato grazie all’infusione di erbe e piante aromatiche dal sapore intenso e deciso, tra queste ricordiamo:

  • angelica;
  • calamo aromatico;
  • coriandolo;
  • cardamomo;
  • menta.

Tutte queste erbe e piante sono considerate benefiche, ma soprattutto digestive con una gradazione che può arrivare fino a 30 gradi. Proprio per le sue proprietà digestive viene solitamente consumato ed offerto agli ospiti dopo pranzi importanti. Viene servito liscio o con ghiaccio in base al gusto personale.

Infusione

La sua produzione, come tutti gli amari, prevede una fase di “infusione”. In questo passaggio le erbe e le piante scelte, per il liquore da realizzare, vengono lasciate fermentare nell’alcohol per un periodo di tempo. La seconda fase è quella di “distillazione“, ovvero il passaggio che permette di pulire la soluzione ottenuta da residui. Solo successivamente è possibile imbottigliare l’amaro, preferibilmente in bottiglie di vetro per una conservazione migliore.

Frittata di asparagi selvaggi PAT

La frittata di asparagi pugliese è un classico delle ricette di primavera. Si prepara soprattutto nel periodo pasquale. Difatti, il Lunedì dell’Angelo (Pasquetta) per tradizione ci si recava a piedi in pellegrinaggio presso il Santuario più vicino al paese, e si pranzava sull’erba. Ogni famiglia portava una pietanza e il tutto si condivideva: immancabile la frittata di…

Leggi di +

Barattiere PAT

Il Barattiere è un tipo di melone (Cucumis melo L.) che va consumato immaturo. La zona tipica di coltivazione si trova a sud di Bari, tra Polignao a Mare e Fasano.

Leggi di +

Carciofo di Mola PAT

Carciofo di Mola dolce, delicato e leggermente amarognolo Il Carciofo Violetto di Sicilia è una delle varietà di carciofo più diffuse soprattutto nel Sud Italia. Ed assume, di volta in volta, il nome del comprensorio agricolo nel quale viene coltivato. In questo caso, si tratta del Carciofo di Mola,, dal nome della città dalla quale proviene.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *