Vino TRENTINO DOP

La denominazione di origine protetta “Trentino” identifica un’ampia gamma di vini, comprendendo sia produzioni di base di bianchi, rossi e rosati (kretzer), senza ulteriori specifiche, sia tipologie con indicazione di uno o due vitigni, sia il Vino Santo. Un elenco puntuale di tutti i vini è rintracciabile nel disciplinare.

Uvaggio

Il Trentino bianco è ottenuto dalla vinificazione di uve di Chardonnay e/o Pinot bianco (minimo 80%), unite a Sauvignon, Müller Thurgau, Manzoni (non oltre il 20%, da soli o congiuntamente). Il Trentino rosso è prodotto con Cabernet franc, Cabernet Sauvignon e/o Carmenère (da soli o congiuntamente) uniti al Merlot. Nel rosato, detto anche kretser, invece, sono presenti Enantio, Schiava, Teroldego e Lagrein (almeno in coppia), ma nessuno con una quota superiore al 70%. Mentre il Vino Santo è realizzato con l’85% di Nosiola. Ci sono poi le produzioni con indicazione di vitigno, in cui questo rappresenta l’85% delle uve, e quelle con menzione di due vitigni, in cui la varietà minoritaria non deve essere sotto il 25%. Per ciascuna tipologia, le quote mancanti possono essere colmate da altri vitigni a bacca analoga, purché sempre compresi tra quelli previsti nella denominazione.

Caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche

Il bianco (11% vol.) è di colore paglierino, con odore gradevole e fine e sapore asciutto, pieno, armonico e caratteristico. Il rosso (11,5% vol.) si presenta di un rubino intenso, accompagnato da un odore gradevole ed etereo e da un sapore secco, pieno, armonico e lievemente tannico. Nel rosato (11% vol.), invece, la colorazione è rosata o rubino chiaro; l’odore è delicato e gradevole; il sapore è fresco, morbido e armonico. Nelle varianti con indicazione di uno o due vitigni, così come nelle produzioni frutto di una vinificazione particolare, emergono caratteristiche organolettiche peculiari, per la cui conoscenza si rimanda al disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione interessa 72 comuni in provincia di Trento.

Specificità e note storiche

Le più risalenti testimonianze della viticoltura trentina risalgono addirittura all’età del bronzo antico.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO TRENTINO DOP

Vini del Trentino Alto Adige
VALLAGARINA IGP

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 9% vol.) ha un aspetto che va da giallo paglierino a dorato, a volte con riflessi verdolini o ramati; l’odore è gradevole, talvolta aromatico e il sapore armonico, da secco a dolce. I rossi (per il base 9% vol., per il Novello 11% vol.) presentano un colore rubino…

Continua a leggere

Vini del Trentino Alto Adige
VALDADIGE ETSCHTALER DOP

I vini “Valdadige” hanno tutti un titolo alcolometrico volumico totale minimo che varia tra 10.5% e 11% vol. I bianchi hanno un colore giallo paglierino caratteristico; il profumo è vinoso, gradevole e fruttato e il sapore risulta armonico, fresco, pieno, talvolta amabile. Le versioni Frizzante presentano spuma sottile e persistente. I rossi invece hanno un…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.