Vini dell’Emilia Romagna
COLLI DI FAENZA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO COLLI DI FAENZA DOP

Colli di Faenza DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Colli di Faenza” comprende le seguenti tipologie di vini: Bianco, Rosso e Rosso Riserva, Pinot bianco, Sangiovese (anche riserva) e Trebbiano.

Uvaggio

Il Colli di Faenza bianco è realizzato con una base di uve da vitigno Chardonnay, pari ad una quota tra il 40% e il 60%, e una restante parte a cui concorrono il Grechetto gentile, il Pinot bianco, il Sauvignon bianco e il Trebbiano Romagnolo, utilizzati da soli o congiuntamente. Per il Rosso, invece, si usa il Cabernet Sauvignon (tra il 40% e il 60%) unito ad Ancellotta, Ciliegiolo, Merlot e Sangiovese che, da soli o congiuntamente, coprono la restante parte. I vini Colli di Faenza con specifica Pinot bianco, Sangiovese e Trebbiano, invece, sono prodotti in purezza, utilizzando al 100% uve da vigneti composti dal solo vitigno corrispondente.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (11% vol.) è giallo paglierino, con tonalità più o meno profonda. L’odore è intenso, delicato e fruttato, con sapore asciutto, sapido e armonico. Anche il Pinot bianco (11% vol.) è giallo paglierino, a volte con riflessi verdognoli; odore delicato e intenso e sapore asciutto, fresco e armonico. Identica tonalità e gusto anche per il Trebbiano (11,5% vol.), il cui profumo ha carattere vinoso. Il Rosso e Rosso Riserva (12% vol.), invece, sono rubino intenso, con profumo etereo e gradevolmente erbaceo e sapore di corpo, asciutto e talvolta leggermente tannico. Infine, il Sangiovese (12% vol.), anche nella versione Riserva, è rosso rubino, con un profumo caratteristico e delicato, che ricorda la viola. Al palato è asciutto e armonico, impreziosito da un retrogusto caratteristico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione del Colli di Faenza è piuttosto limitata ed identificata in modo molo preciso dalla normativa. Si trova a cavallo tra le province di Ravenna e Forlì – Cesena.

Specificità e note storiche

La tradizione vitivinicola a cui appartengono i vini Colli di Faenza è relativamente recente, frutto della rinascita post bellica e post filossera. Fino alla fine del 1800, infatti, la produzione vinicola era indirizzata all’uso familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.