Veneto
RISO NANO VIALONE VERONESE IGP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE RISO NANO VIALONE VERONESE IGP

Riso Nano Vialone Veronese IGP

Il Riso Nano Vialone Veronese IGP si ottiene dalla lavorazione dei semi rigorosamente selezionati dal cereale della specie “Oryza sativa L.”, sottospecie “Japonica”, varietà “Vialone Nano”. Quando è immesso al consumo, il riso presenta dei chicchi bianchi ed ha una dimensione medio grande e una forma tonda.

Metodo di coltivazione

Per garantire le qualità del riso, la coltivazione non si può svolgere sullo stesso terreno per più di 6 anni e la resa massima è di 70 quintali per ettaro. La semente utilizzata deve essere della varietà Vialone Nano. L’umidità del risone essiccato, per essere avviato alla lavorazione, non deve essere superiore al 14%. Le operazioni di essiccazione dovranno essere eseguite in locali idonei. Al termine dei processi di “sbramatura” e “sbiancatura” il riso è pronto per essere immesso al consumo.

Legame tra il prodotto e il territorio

La produzione di riso Vialone Nano Veronese è ottenibile nella zona delimitata perché caratterizzata da un decorso climatico uniforme. A ciò contribuiscono pure la dolcezza e purezza delle acque di fontanile, abbastanza tipiche di questo territorio. In queste zone infatti, il riso viene coltivato in avvicendamento colturale riducendo considerevolmente l’utilizzo di presidi sanitari e concimazioni chimiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.