Toscana
MIELE DELLA LUNIGIANA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE MIELE DELLA LUNIGIANA DOP

Miele della Lunigiana DOP

La DOP Miele della Lunigiana riguarda due differenti tipologie di prodotto, ovvero il “Miele di Acacia” e il “Miele di Castagno”. Il primo si ottiene dalla fioritura di “Robinia pseudoacaci”, ha un colore variabile dal giallo chiaro al paglierino, una consistenza viscosa e un sapore delicato con aroma fruttato. Il Miele di Castagno è di colore ambrato e ha un sapore più intenso, unito ad una consistenza liquida e un sapore più amaro.

Metodo di produzione e caratteristiche al consumo

Secondo quanto disposto dal disciplinare, gli alveari possono essere stanziali o nomadi a seguito delle fioriture interessate. Per essere riconosciuto come DOP, il Miele deve seguire un procedimento di lavorazione ben preciso, i locali e gli strumenti devono essere idonei e occorre seguire tutte le misure profilattiche necessarie. Infine, il confezionamento del miele deve avvenire necessariamente nella zona geografica di produzione per garantire la rintracciabilità del prodotto e salvaguardarne la qualità.

Legame tra il prodotto e il territorio

La qualità e la prelibatezza del Miele della Lunigiana deriva anche dal legame con l’ambiente. Il clima mite e temperato delle valli della Lunigiana favorisce la crescita di erbe e arbusti, come il Castagno e l’Acacia, in maniera naturale e spontanea. Questa crescita costante di arbusti consente una produzione di miele di grande qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.