Salame di patate PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del PIEMONTE

Il Salame di Patate è un insaccato che contiene carne di maiale e patate bollite. Ha forma ricurva, colore chiaro o scuro con tonalità grigio-rossastra, di consistenza variabile. La pezzatura è di circa 100 g. Si produce nel periodo da ottobre a marzo, periodo di produzione delle patate.

Territorio di produzione

L’area di produzione comprende il Canavese, dalla Dora Baltea alla Stura di Lanzo, in provincia di Torino ed alcune zone della provincia di Biella.

Metodo di preparazione

Si fanno bollire le patate e si pelano a caldo. Poi si mettono nel tritacarne insieme ai ritagli di carne, quali carnetta, triti di banco, grasso di sottogola e spolpo di costine, ed agli aromi. In passato la proporzione delle patate era predominante, attualmente si utilizzano proporzioni uguali di circa 1/3 di patate, 1/3 di carne suina, 1/3 di grasso suino; in alcune zone si utilizza fino al 50% di patate. Talvolta si aggiunge anche sangue di maiale, come nel Biellese, per rendere il prodotto rosa. L’impasto ottenuto viene insaccato in budella torte piccole.

Storia

L’origine del salame di patate è riconducibile alla sagacia dei contadini più poveri che per aumentare la disponibilità di cibo e migliorarne il valore nutritivo e la sapidità, hanno abbinato ad un alimento di minor pregio, come le patate, le parti meno nobili del maiale.

Curiosità

Si consuma si consuma fresco entro 5-6- giorni, oppure asciutto entro 15 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.