Vini di Lombardia
CASTEGGIO DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO CASTEGGIO DOP

“Casteggio” è la Denominazione di Origine Protetta che identifica l’omonimo vino rosso lombardo e la sua variante Riserva.

Casteggio DOP – Lombardia

Uvaggio

I vini Casteggio nascono dall’incontro tra le uve di vitigno barbera, presenti almeno per il 65% del totale, e quelle di Croatina, Uva rara, Ughetta (Vespolina) e Pinot Nero che, da sole o congiuntamente, possono arrivare fino ad un massimo del 35%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Casteggio, così come la sua variante Riserva, è un vino dall’intensa tonalità rubino, talvolta impreziosito da riflessi violacei o tendenti al granato. Ha una resa olfattiva che risulta eterea, delicata e complessa: vi si percepiscono fragranze di frutti rossi, viola e spezie. Il gusto è secco, armonico e molto corposo. Nel complesso, si presenta come un vino dalla struttura importante, con buona acidità e persistenza medio-lunga. Il titolo alcolometrico minimo è di 12,5% vol.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si inserisce all’interno della più ampia area denominata Oltrepò Pavese, conosciuta come una delle migliori al mondo per la produzione di vini, grazie a un fortunato incontro di caratteristiche ambientali e geologiche.

Specificità e note storiche

Una prima traccia certa di viticoltura nel territorio di Casteggio risale al 222 a.C., periodo in cui, questa ampia zona agricola era sotto la dominazione dei romani. Nel Medioevo, poi, le testimonianze si fanno più abbondanti e si arriva anche all’identificazione del vino locale, con precise caratteristiche e qualità.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO CASTEGGIO DOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.