La visita di Silvestro Lega Macchiaioli

UNA VISITA AL MUSEO: MUSEO NAZIONALE d’arte Moderna e Contemporanea ROMA

Silvestro Lega (Modigliana, 8 dicembre 1826 – Firenze, 21 settembre 1895) è stato un pittore italiano. È considerato, insieme a Giovanni Fattori e a Telemaco Signorini, fra i maggiori esponenti del movimento dei macchiaioli.

La Visita di Silvestro Lega olio su tela 31 x 60 cm

L’atmosfera invernale della Visita, del 1868, è resa magistralmente dall’aria tersa e dagli alberi spogli. Davanti a una casa di campagna, due giovani sorelle (vestite allo stesso modo, secondo l’uso dell’epoca) salutano affettuosamente la padrona di casa, appena uscita per accoglierle. A destra, le raggiunge la madre, lievemente attardata. L’abbraccio fra le due donne conferisce un senso di intimità alla scena.

Proveremo insieme a “sentire” e a “vivere” uno dei quadri più belli del purismo italiano ed uno dei più importanti della scuola dei Macchiaioli

La scena è intima e tradizionale allo stesso tempo con due donne (presumibilmente due sorelle in quanto indossano lo stesso abito secondo la moda dell’epoca) che vanno a fare visita ad una terza donna, presumibilmente la padrona di casa, abbracciandola e salutandola affettuosamente. A poca distanza si intravede una quarta donna, presumibilmente la madre delle due sorelle, intenta a raggiungere il piccolo gruppo. Il paesaggio circostante è tipicamente invernale con alberi spogli e con diverse tonalità di grigi che alludono ad un cielo coperto e nuvoloso

FONTE @wikipedia

POMPEI, ERCOLANO e TORRE ANNUNZIATA, Aree Archeologiche

Patrimonio Mondiale dell’ Umanità UNESCO Quando il Vesuvio esplose il 24 agosto 79 d.C., inghiottì le due fiorenti città romane di Pompei ed Ercolano, nonché le numerose ville ricche della zona. Pompei Questi sono stati progressivamente scavati e resi accessibili al pubblico dalla metà del XVIII secolo. La vasta distesa della città commerciale di Pompei…

Continua a leggere

Itinerari culturali / La vocazione di San Luigi Gonzaga

Questa pala d’altare fu commissionata per la chiesa teatina di Guastalla nel 1650 dal duca Ferrante III Gonzaga (1618–1678) in celebrazione di Luigi Gonzaga (nato nel 1568), che rinunciò al titolo ereditario di marchese e si unì all’ordine dei Gesuiti a Roma nel 1585. si dedicò alla cura dei poveri fino alla morte di peste…

Continua a leggere

CARTA DEL RESTAURO
Circolare del Ministero della Pubblica Istruzione 6 Aprile 1972 N.117

Carta del Restauro La coscienza che le opere d’arte, intese nell’accezione più vasta che va dall’ambiente urbano ai monumenti architettonici a quelli di pittura e scultura, e dal reperto paleolitico alle espressioni figurative delle culture popolari, debbano essere tutelate in modo organico e paritetico, porta necessariamente alla elaborazione din norme tecnico-giuridiche che sanciscano i limiti…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.