In che modo i proprietari di edifici e gli appaltatori edili possono vedere meglio i vantaggi delle ristrutturazioni per l’efficienza energetica?

È necessaria una migliore comprensione di come proprietari, imprenditori edili e installatori interagiscono e percepiscono i possibili vantaggi della ristrutturazione delle loro case, appartamenti e altri edifici per migliorare l’efficienza energetica. Ciò contribuirebbe a rafforzare le politiche europee per spostare il settore edile verso un futuro a emissioni zero. Un briefing dell’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) pubblicato oggi esplora i comportamenti di questi attori nel settore edile e come possono influenzare le decisioni su se e quando investire nelle ristrutturazioni energetiche.

Gli edifici rappresentano attualmente più di un terzo delle emissioni di gas a effetto serra dell’UE legate all’energia . I lavori di ristrutturazione volti a migliorare il loro rendimento energetico possono contribuire in modo significativo al raggiungimento dell’obiettivo dell’UE di diventare climaticamente neutri entro il 2050, secondo il briefing dell’AEA “Accelerare la ristrutturazione dell’efficienza energetica degli edifici residenziali: un approccio comportamentale”. Per raggiungere questo obiettivo, il tasso di rinnovamento energetico deve almeno raddoppiare rispetto al suo livello attuale. Ciò richiederà notevoli investimenti.

I responsabili politici possono tenere meglio conto dei fattori trainanti e degli ostacoli relativi agli investimenti di ristrutturazione se tengono meglio conto dei fattori comportamentali umani coinvolti in tali decisioni. Ciò richiede una migliore comprensione dei diversi attori coinvolti nel prendere decisioni sul miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici residenziali, nonché delle rispettive motivazioni.

Accelerare la riqualificazione energetica degli edifici residenziali: un approccio comportamentale

Ad esempio, i proprietari svolgono un ruolo chiave nel prendere decisioni di investimento in ristrutturazioni. Per loro, il miglioramento delle condizioni di vita e di costruzione per se stessi o per gli inquilini sono tra i più importanti motori di investimento nelle ristrutturazioni per l’efficienza energetica. La riduzione del consumo di energia è talvolta percepita solo come un vantaggio secondario, secondo l’analisi dell’AEA. Tuttavia, la crisi dei prezzi dell’energia dello scorso anno ha aumentato la consapevolezza dei livelli di consumo e dell’importanza di migliorare l’efficienza energetica per ridurre le bollette energetiche. Anche il livello di impegno percepito e la potenziale interruzione necessaria per completare le ristrutturazioni energetiche e le incertezze sull’esito dell’investimento sono fondamentali.

Gli appaltatori edili e gli installatori sono influenti attraverso i consigli che forniscono ai proprietari e, a loro volta, sono influenzati da fattori quali la cultura e l’influenza sociale dei loro luoghi di lavoro e il comportamento dei loro pari.

Nella progettazione delle politiche, considerare i motivi di investimento delle parti interessate e l’eterogeneità dei gruppi di popolazione potrebbe contribuire ad aumentare il tasso di ristrutturazioni per l’efficienza energetica. Ciò potrebbe comportare una migliore progettazione delle azioni di comunicazione (come rivolgersi alle parti interessate più influenti, affrontare i principali punti di attivazione) e adattare gli interventi (come sportelli unici, sostegno finanziario) a specifici gruppi target.

Anche se il tasso di ristrutturazione aumenta, un effetto di rimbalzo può compromettere i conseguenti aumenti dell’efficienza energetica. Affrontare i fattori comportamentali può aiutare a mitigare l’effetto di rimbalzo dopo la ristrutturazione.

Il briefing dell’AEA conclude che le iniziative comportamentali non dovrebbero essere considerate come soluzioni autonome. Piuttosto, dovrebbero essere visti come parte di un approccio olistico al processo decisionale che combina intuizioni comportamentali e approcci tradizionali basati su strumenti economici e prezzi.

.

Il giardino pensile sul tetto

Parte del lavoro di NAK nella rivitalizzazione di Regent Park è stato One Cole, una comunità di torri a uso misto composta da oltre 250 unità residenziali insieme ad un piccolo centro commerciale. Al centro dello sviluppo c’è lo Sky Park, un parco urbano sopraelevato realizzato sul tetto dell’edificio commerciale che si trova al piano…

Leggi di +

L’adozione diffusa di biciclette elettriche, oltre all’espansione dell’infrastruttura per biciclette, può potenzialmente ridurre l’uso dell’auto di un ulteriore 15%. Ciò spinge indietro di 4 giorni l’Earth Overshoot Day.

Le biciclette elettriche hanno iniziato solo di recente ad occupare una parte più ampia del mercato delle biciclette, ma sono vecchie quasi quanto le biciclette stesse. I primi brevetti nel 1890 includono uno di Ogden Bolton negli Stati Uniti, che propose di costruire un motore elettrico direttamente nel mozzo della ruota posteriore della bicicletta. Ma…

Leggi di +

Le 10 piante da siepe ideali per il tuo giardino

Il Bosso è una pianta per siepi da giardino sempreverde originaria del Giappone che cresce spontaneamente sulle Alpi e sugli Appennini. Di questa pianta sono molto apprezzate le varietà nana, con forme tondeggianti e molto decorative. Il Bosso ha una crescita molto lenta, si adatta bene a vivere in tutto il nostro paese, ad…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *