Emilia Romagna
ACETO BALSAMICO DI MODENA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE ACETO BALSAMICO DI MODENA DOP

Aceto Balsamico di Modena DOP

L’Aceto Balsamico di Modena IGP è un prodotto ottenuto dall’affinamento in legno di mosto d’uva e aceto di vino. Si distingue per il profumo delicato, persistente, di gradevole e armonica acidità, per il colore bruno intenso, per l’odore acetico con eventuali note legnose e per il sapore agrodolce ed equilibrato.

Metodo di produzione

Il processo di trasformazione dell’Aceto Balsamico di Modena ha inizio con la cottura o concentrazione del mosto, ottenuto da 7 vitigni tipici della zona di origine, a cui viene aggiunto aceto di vino in proporzioni variabili e una aliquota di aceto vecchio di almeno 10 anni. In botti o tini di legno si avviano quindi l’acetificazione e l’affinamento, per un periodo minimo di 60 giorni e fino a oltre 3 anni per il prodotto etichettato come “invecchiato”.

Note storiche e diffusione

La storia secolare dell’Aceto Balsamico di Modena già intorno all’anno Mille trabocca dal territorio di origine, facendone un prodotto ricercato ben oltre i confini della Penisola. Il suo successo è dovuto alla grande abilità dei produttori e alle sue particolari caratteristiche di equilibrio organolettico, che si adattano alle cucine più diverse. Oggi è uno dei simboli più importanti della tradizionale culinaria di Modena ed è un ambasciatore della cucina italiana all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.