Cipolla di Zapponeta PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Puglia

Descrizione del prodotto

Cipolla di Zapponeta PAT

Moltissimi sono i prodotti tradizionali della Puglia, rappresentativi di un territorio dal clima mediterraneo e dalle coltivazioni sane e genuine.

Coltivazioni

Questa cipolla è coltivata solo nei territori di:

  • Manfredonia;
  • Margherita di Savoia e appunto Zapponeta;

a cavallo quindi tra le province di Barletta, Andria, Trani e Foggia.

La cipolla di Zapponeta è uno dei “fiori all’ occhiello” della produzione agroalimentare tipica pugliese. Dal colore bianco avorio, la cipolla di Zapponeta può avere:

  • forma e dimensione variabile a seconda del periodo di raccolta.

Se prelevata dal terreno di coltura tra Aprile e Maggio:

  • ha una forma piatta e schiacciata.

Se invece, viene raccolta tra Giugno e Agosto:

  • ha una forma più tonda e piriforme.

Non avendo un terreno in cui crescere dalla struttura importante, in quanto sabbioso, il bulbo della cipolla di Zapponeta assume una “forma perfetta”, non incontrando alcun tipo di resistenza nello sviluppo. Viene coltivata lungo la fascia costiera costituita da “arenili”, vicino ai territori delle saline che erano un tempo zone a carattere paludoso, bonificate dall’ opera dei contadini che nei secoli hanno saputo trasformarle in aree per la coltivazione.

Varietà

Si differenzia dalle altre coltivazioni simili per:

  • la spiccata croccantezza dovuta alla minore presenza di sostanza secca;
  • per il sapore dolce dovuto al basso contenuto di acido piruvico responsabile dell’aroma pungente che di solito caratterizza questo ortaggio da bulbo.

Fonte @intavoliamo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *