Viola cornuta

Caratteristiche

La viola cornuta è chiamata anche viola del pensiero ed è una pianta erbacee perenne. Ha un’altezza compresa fra i 10 e i 20 cm e sviluppa fiori che vanno dal viola, al giallo, rosso, arancione, violetto o blu. è molto resistente alle temperature invernali e fiorisce a partire da marzo fino a settembre.

Viola Cornuta

Posizione

Per quanto delicata possa sembrare, la viola cornuta è una pianta robusta adatta a fioriere e aiuole. Ama particolarmente stendere il suo tappeto di fiori in luoghi parzialmente ombreggiati, ma con un’irrigazione sufficiente può svilupparsi bene anche in luoghi soleggiati – solo in ombra pura devi aspettarti meno fiori. Con il suo sviluppo a tappeto, la viola cornuta è ideale per essere piantata sotto arbusti e in vasi di piante più grandi. Hai trovato un posto adatto? Metti la viola cornuta davvero a suo agio allentando bene il terreno prima di piantarla. Se la pianta si trova bene, ti ringrazierà con una fioritura rigogliosa da marzo a ottobre. Suoli particolarmente densi e argillosi possono essere mescolati con un po’ di sabbia.

Vorresti che la viola cornuta rimanesse con te per molti anni? Allora presta particolare attenzione alla varietà che scegli al momento dell’acquisto. Più è vicina alla viola cornuta selvatica (Viola cornuta), più la pianta si svilupperà durevole e robusta. Le forme coltivate come la viola del pensiero da giardino attraggono per i loro fiori più grandi e combinazioni di colori esotici, ma di solito non durano oltre i due anni. Spetta a te decidere

Piantare

Puoi sempre piantare la tua viola cornuta acquistata in vivaio purché il terreno non sia gelato. Se è in piena fioritura al momento della semina, però, è opportuno provvedere ad un’adeguata annaffiatura nei giorni successivi, altrimenti la pianta si indebolirà troppo. Il rinvaso va fatto in primavera avendo cura di scegliere un vaso qualche cm più grandi rispetto a quello precedente e di utilizzare un buon terriccio ricco di sostanza organiche per piante fiorite.

Se la viola cornuta viene piantata vicino agli alberi da frutto, può aiutare ad attirare le api verso i fiori dei frutti per l’impollinazione.

Irrigazione

Essendo una pianta delicata con fiori relativamente grandi, è ovvio che la viola cornuta ha bisogno di una buona umidità del suolo. A lungo andare, tuttavia, non tollera nemmeno il ristagno idrico e quindi le radici iniziano rapidamente a marcire. La parola magica si basa sui bisogni: se la pianta consuma molta acqua durante il periodo di fioritura, abbasserà il suo metabolismo durante i mesi invernali in modo che tu possa quasi completamente smettere di annaffiare.

Concimazione/ potatura

Non dovresti essere troppo desideroso di concimare la tua viola cornuta, perché allora la pianta crescerà troppo in alto e di conseguenza, si svilupperà meno vigorosamente e diventerà maggiormente suscettibile alle malattie. Solo all’inizio di marzo puoi nutrire la viola cornuta in modo che fiorisca con un concime liquido adeguatamente dosato. Dopodiché per un lungo periodo di fioritura è più importante fornire adeguate cure e attenzioni, come rimuovere regolarmente tutti i fiori appassiti e tagliare leggermente il verde dopo il periodo di fioritura.

Moltiplicazione

La moltiplicazione può essere fatta per talea nel mese di luglio, avendo cura di far radicare le talee in un ambiente fresco. Creare nuove piante partendo da colture esistenti non è solo un modo più semplice per ottenere molte nuove piantine in poco tempo, ma anche per conservare le proprietà delle vostre piante preferite. Con le talee, infatti, si ottiene un’esatta copia genetica della pianta madre.

La viola cornuta può essere anche riprodotta per divisione, ossia rimuovendo la pianta dal vaso e suddividendola in più porzioni, in modo che ciascuna abbia radici e germogli, operazione da fare a marzo o settembre.

Parassiti e malattie

Le viole cornute vengono facilmente attaccate da lumache e limacce e dagli afidi.

Fonte @compo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.