Vini d’Abruzzo
ABRUZZO DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO ABRUZZO DOP

Abruzzo Vino DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Abruzzo” comprende le seguenti tipologie di vini: bianco, rosso, passito bianco e rosso, spumante bianco e rosè, Cococciola base e superiore, Malvasia base e superiore, Montonico base e superiore, Passerina base e superiore, Pecorino base e superiore.

Uvaggio

I vini “Abruzzo” sono ottenuti da uve per l’85% dello stesso vitigno, per il restante 15% da vitigni a bacca di colore analogo, idonei alla coltivazione per la regione Abruzzo. I bianchi hanno almeno il 50% del Trebbiano abruzzese e/o toscano; la versione rossa invece ha almeno l’80% del Montepulciano. I passiti bianchi hanno almeno il 60% di Malvasia e/o Moscato, Passerina, Pecorino, Riesling, Sauvignon e Traminer; lo spumante bianco ha almeno il 60% di Chardonnay e/o Cococciola, Montonico, Passerina, Pecorino e Pinot nero. Le versioni rosse o rosè, di passiti e spumanti, sono costituite per almeno il 60% da Montepulciano e/o Pinot nero.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12% vol.) è di color rubino intenso, con sfumature violacee; profuma di frutti rossi, il sapore è secco con componente tannica bilanciata. I vini bianchi, base (11%vol.) o superiore (tra 11,5% vol. e 12% vol.), sono color giallo paglierino, con note floreali e fruttate, sapore fresco e piacevole. Nei passiti (16% vol.), i bianchi, color giallo paglierino, presentano caratteristiche legate alla presenza di malvasie e/o moscati, le versioni rosse invece hanno ampia complessità olfattiva, morbidezza e armonia. Gli spumanti metodo charmat (11% vol.) o classico (12% vol.), presentano schiuma fine e persistente, odore ampio e composito, sapore fine e armonico; color giallo paglierino per i bianchi e rosa/ramato per i rosè.

Zona di produzione delle uve

L'”Abruzzo” è realizzato sull’intera fascia collinare e pedemontana della regione omonima, su terreni a granulometria variabile sabbioso-argillosa. La zona di produzione comprende le provincie di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo.

Specificità e note storiche

Il legame tra il vino e il suo territorio di provenienza è profondo e radicato. La conformazione e la pedologia della zona, unite all’antica tradizione vitivinicola, creano la base favorevole per una produzione di qualità.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO ABRUZZO DOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.