Vini dell’Umbria
AMELIA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO AMELIA DOP

Amelia DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Amelia” comprende le seguenti tipologie di vini: Bianco, Rosso base e Riserva, Grechetto, Ciliegiolo base e Riserva, Rosato, Novello, Malvasia, Merlot base e Riserva, Sangiovese base e Riserva, Vin Santo base e Occhio di Pernice.

Uvaggio

Il bianco e il Vin Santo sono prodotti con almeno il 50% di Trebbiano toscano; Il Malvasia invece ha minimo l’85% del Malvasia toscana; il Grechetto è composto almeno per l’85 % da Grechetto; il Ciliegiolo base e riserva contengono minimo l’85% di Ciliegiolo; i rossi base e riserva, il rosato, il novello, il Vin Santo Occhio di Pernice il Sangiovese base e riserva, hanno almeno il 50% di Sangiovese; i Merlot base e riserva hanno almeno l’85% di Merlot. Alla produzione di tali vini possono concorrere uve a bacca di colore analogo, per un massimo del 50% (bianco, Vin Santo, rosso, rosso riserva, rosato, novello e Vin Santo Occhio di Pernice) o del 15%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini bianchi (titolo alcolometrico volumico totale minimo da 11% vol. a 16% vol.) hanno un colore giallo paglierino più o meno intenso, con riflessi verdognoli (bianco) o tendente al dorato (Vin Santo) l’odore è delicato, fruttato più o meno intenso ed etereo, il sapore è secco, armonico, fruttato, con retrogusto amarognolo (bianco); i rossi (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.-12% vol. per i vini base, 12-12,5% per i vini riserva) hanno color rosso rubino intenso che può tendere al granato con l’invecchiamento, l’odore è vinoso e gradevole, più o meno intenso, invecchiando diviene fine e persistente, il sapore è secco, di corpo, gradevole con sentore di legno (Merlot base e riserva) o mandorla (Rosso base e riserva); i rosati (vol. 11-16% Vin Santo Occhio di Pernice) sono di color rosato dal tenue al cerasuolo, più o meno intenso, l’odore è vinoso, intenso, il sapore da secco a dolce.

Zona di produzione delle uve

La porzione geografica, di produzione dei vini “Amelia”, è medio collinare, con terreni che vanno dal sabbioso-argillosi, con conglomerati (piana di Terni), a quelli tufacei di origine vulcanica (Lugnano in Teverina).

Specificità e note storiche

La storia vitivinicola millenaria dell’Amelia, prodotto sin dall’età romana; l’ampia variabilità ambientale e il forte legame con il territorio, ne fanno un prodotto di indubbia qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.