Campania
PIZZA NAPOLETANA STG

SCARICA IN FORMATO PDF DISCIPLINARE PIZZA NAPOLETANA

Pizza Napoletana STG

La Specialità Tradizionale Garantita Pizza Napoletana è un prodotto da forno a base di farina di grano tenero, lievito di birra, acqua naturale potabile, pomodori pelati e/o pomodorini freschi, sale marino o sale da cucina e olio d’oliva extravergine. Il disciplinare di produzione prevede l’inserimento di ingredienti come la Mozzarella di Bufala, il basilico fresco e la Mozzarella STG.

Metodo di produzione

Per preparare la pizza occorre seguire l’iter descritto nel disciplinare. La prima fase riguarda la preparazione dell’impasto con una impastatrice a frolla per circa 20 minuti. La seconda fase riguarda la lievitazione che si divide in prima e seconda; la prima lievitazione dura 20 minuti, mentre la seconda ha una durata complessiva di 6 ore. Successivamente, la Pizza è farcita con ingredienti a piacere e messa in cottura. Quest’ultima fase deve essere realizzata a regola d’arte, in un forno a legna a temperatura massima di 485° C per una durata di circa 90 secondi.

Legame tra il prodotto e il territorio

Le prime fonti storiche della Pizza risalgono alla prima metà del 1700, quando Napoli era la fiorente capitale del Regno delle Due Sicilie. Il perfetto connubio tra pomodoro e un disco di pasta divenne subito famoso, tanto che la Pizza non rimase solo un piatto di corte, ma un alimento consumato dalla gran parte della popolazione. La ricetta originaria era detta alla Marinara e prevedeva l’utilizzo del pomodoro arricchito con l’origano. Per celebrare la Regina Margherita venne creata l’omonima pizza con i colori della bandiera. Da allora la Pizza è uno dei simboli maggiormente rappresentativi di tutta l’Italia.

L’Italia è il Paese con il maggior numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine e a indicazione geografica riconosciuti dall’Unione europea. Ben 836 prodotti che contribuiscono a rendere l’Italia un Paese unico al mondo.

Una storia di Controllo e Sicurezza

INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA. Il Ministero si impegna quotidianamente, in sinergia con i Consorzi e gli Organi di Controllo, a garantire ai consumatori la qualità prevista nei disciplinari di produzione, attraverso controlli sulla filiera, lotta alla contraffazione, lavoro a fianco dell’intero Ecosistema.

Una storia di Cultura e Tradizione

DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA. Dietro ognuno di questi prodotti vi è una storia di cultura, tradizione e trasmissione di un sapere antico legato ai territori. Il cibo per il nostro Paese costituisce un patrimonio non solo produttivo, ma anche culturale da esplorare.

Una storia di Qualità e Sostenibilità

SPECIALITÀ TRADIZIONALE GARANTITA. Materie di prima scelta, processi ben identificati, eco-sostenibilità, rispetto della biodiversità, sono alcuni degli ingredienti che conferiscono a questi prodotti una qualità unica, riconosciuta da tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.