Cucina tipica Salentina o Antica ricetta Pugliese
Polpo in Pignata

… DIFFICOLTÀ MEDIA

INGREDIENTI RICETTA (4 pax)

  • 1 kg di polpo
  • 1/2 di patate
  • 1/2 kg di pomodorini
  • 1 o 2 cipolle possibilmente rosse in alternativa bianche o dorate
  • 1 spicchio d’aglio
  • Peperoncino al gusto
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Un bicchiere di Vino bianco secco
  • Prezzemolo
  • Sale q.b.
  • TIMO fresco -opzionale
  • Possibilmente una pignatta in coccio per la cottura
Purpu a pignata! Polpo alla Pignata

Preparazione del Polpo alla Pignata

  • Cominciamo ad occuparci del Polpo togliendo il beccuccio e pulendolo dalle interiore (togliere la sacca interna e gli occhi con la cartilagine) Tagliare il cappuccio in due parti e poi a tocchetti e successivamente separari i tentacoli e tagliarli a tocchettoni, circa tre dita. in fase di cottura diventeranno di dimensioni pari alla metà circa
  • Tagliare i pomodorini ciascuno in quattro parti
  • Pelare le patate e metterle in una boule con acqua fredda per evitare l’ossidazione. Dopodiche le tagliamo in tocchettini di grandezza pari a quella dei tocchettoni dei tentacoli
  • A questo punto, prendiamo la pentola in coccio e mettiamo all’interno l’olio EVO q.b.
  • Puliamo l’aglio, lo schiacciamo e togliamo la pellicina, una volta pulito lo tritiamo finemente e lo mettiamo nella pentola in coccio.
  • Aggiungiamo un poco di peperoncino al gusto e a fuoco basso cominciamo il soffritto
  • Tritiamo molto finemente anche le due cipolle e le aggiungiamo all’interno della pentola in coccio
  • A piacere aggiungiamo il timo fresco sgranandolo
  • Una volta avviato e quando vediamo che la cipolla è diventata leggermente trasparente possiamo aggiungere i tocchettini del polpo.
  • In questa prima fase andiamo a fuoco vivo e aspettiamo che il polpo cominci a cambiare di colore (rossiccio) e a rilasciare i liquidi Per mantenere la temperatura elevata mettere il coperchio! In questa ricetta il polpo deve cucinarsi nei propri liquidi.
  • Aggiungiamo il bicchiere di vino bianco secco. Sempre a fuoco vivo fino a sfumarlo per far evaporare la parte alcolica del vino, quindi dopo circa un paio di minuti, comincierà a schiumare.
  • A questo punto possiamo aggiungere i pomodorini e le patate.
  • Sempre a fuoco vivo regoliamo con un pochino di sale e con il coperchio lo portiamo ad ebollizione
  • Mescolare bene e una volta portato al punto di ebollizione spostiamo il coccio su un fuoco medio e continuare a cuocerlo per 1 ora.
  • A cottura ultimata spegnere il fuoco ed aggiungere il prezzemolo tritato insieme ad un’altro spicchio d’aglio tritato.
  • Coprire e lasciare a intiepedire per circa 20 mn con il coccio coperto
  • Impiattare con una fetta di pane grigliato e tagliata in due.
  • Buon appetito!

Chef ADONAI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.