Il valore della biodiversità

La biodiversità racchiude l’immenso patrimonio biologico formatosi nel corso dell’evoluzione della Terra. Esso è custodito nell’aria e nel suolo, nei fiumi, nei mari e negli oceani, ed è costituito da tutte le forme di vita che li abitano, vegetali e animali.

Sono proprio alcune di esse, opportunamente selezionate e conservate, che hanno permesso alle grandi civiltà, così come alle piccole comunità, di nascere, prosperare e sviluppare propri usi e costumi, tra cui rientrano anche le abitudini alimentari.

La biodiversità, intesa in tutte le sue molteplici forme, offre molti servizi all’uomo: nutrimento (vegetali e animali), fibre naturali per tessuti (cotone, lana…), materie prime (legno e minerali fossili) e influenza la nostra vita quotidiana in molti altri aspetti meno evidenti.

La vegetazione, ad esempio, oltre ad essere la più grande fonte di ossigeno per il pianeta, contribuisce a regolare il ciclo dell’acqua, riduce il rischio di eventi estremi come le inondazioni o le siccità, mantiene un corretto grado di umidità nell’atmosfera e introduce composti organici nel suolo rendendolo più fertile, oltre a contenerne l’erosione, trattiene il terreno con le radici impedendo smottamenti, salvaguarda le rive dei fiumi.

Alcuni ambienti nel mondo sono particolarmente ricchi di biodiversità: le barriere coralline, le foreste tropicali e gli estuari dei fiumi ospitano circa la metà degli esseri viventi del pianeta, anche se ricoprono soltanto il 6% della superficie terrestre.
La biodiversità è per l’umanità anche un patrimonio culturale, i cui elementi (la lingua, le tradizioni, ecc.) hanno un valore etico e sociale specifico per ciascuna civiltà e cultura

La biodiversità (dall’inglese “bio-diversity”) è in generale la varietà di forme di vita vegetali e animali
presenti sulla Terra. In particolare, si può riferire sia alla varietà genetica tra gli individui di una stessa
specie, sia alla varietà di specie presenti in una certa regione, sia infine ai diversi ecosistemi che ci
sono nel nostro Pianeta.
La biodiversità degli ecosistemi è in pratica la differenza di forme di vita che si possono trovare per
esempio nelle foreste, le barriere coralline, gli ambienti sotterranei, il deserto. Se questi ambienti
scompaiono o vengono modificati si rischia l’estinzione delle specie che vi abitano

Definizione di biodiversità

Fonte: Biodiversità e frutti dimenticati delle Regioni Italiane ISPRA

Habitat e caratteristiche ecologiche delle diverse specie di apoidei

Gli apoidei hanno una notevole variabilità ecologica. Questa si riflette sulla loro possibilità di colonizzare nuovi habitat, anche artificiali o al contrario di subire la progressiva rarefazione degli habitat di competenza. La sensibilità ecologica può riguardare lo stretto legame con determinate specie vegetali o la disponibilità di siti e materiali per la costruzione del nido.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.