Liguria
BASILICO GENOVESE DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE BASILICO GENOVESE DOP

Basilico Genovese DOP

La DOP Basilico Genovese appartiene alla specie “Ocimum Basilicum L.”. La pianta ha un’altezza variabile ed è circondata da foglie di forma ellittica, con incisioni quasi assenti. A rendere il Basilico un prodotto unico è il suo aroma inconfondibile, protagonista indiscusso di tanti piatti della tradizione culinaria italiana.

Metodo di coltivazione

Il Basilico Genovese può essere coltivato in due modalità: all’aperto o in ambiente protetto con una ventilazione di 24 ore al giorno rinnovando l’aria all’alba e al tramonto. Nelle serre per la coltivazione protetta, durante il ricambio di aria è garantito anche un idoneo riscaldamento artificiale affinché le piante non subiscano un brusco cambio di temperatura.

Legame tra il prodotto e il territorio

La Pianta del Basilico ha origini geografiche molto lontane, fonti storiche dicono che sia stato importato dall’Asia Minore e abbia trovato nelle dolci colline liguri il clima ideale per accrescere le sue caratteristiche organolettiche e le qualità che lo rendono noto in tutto il Mondo. Proprio il suo particolare legame con il territorio ligure ha fatto sì che il Basilico diventasse un prodotto DOP. Per poter riconoscere il Basilico Genovese è possibile constatare la presenza del marchio DOP posto sopra ogni confezione quando la pianta è immessa al consumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.