Comune di LICATA Agrigento Sicilia

  • Regione: Sicilia
  • Provincia: Agrigento (AG)
  • Zona: Italia Insulare
  • Popolazione Residente 2022: 37.407 (M 18.380, F 19.027)
  • Densità per Kmq: 209,1
  • Superficie: 178,91 Kmq
  • CAP: 92027
  • Prefisso telefonico: 0922
  • Codice ISTAT: 084021
  • Codice catastale: E573
  • Denominazione abitanti: licatesi
  • Santo Patrono: Sant’Angelo
  • Festa patronale: 5 maggio

Origine del nome

Esistono diverse ipotesi sull’origine del nome: secondo alcuni potrebbe derivare dal greco leukas – ados, ossia assenzio. Secondo altri deriva dal latino lucus, ossia bosco (oppure bianco). Secondo la tradizione il nome è un adattamento del termine greco Olumpias, -ados, ossia Olimpia.

Comuni confinanti

  • Butera (CL)
  • Camastra
  • Campobello di Licata
  • Naro
  • Palma di Montechiaro
  • Ravanusa

Musei – Chiese e altri edifici religiosi licatesi – Luoghi di interesse

  • Museo Archeologico della Badia
  • Chiesa Madre Santa Maria la Nuova
  • Chiesa Madonna della Carità
  • Chiesa del purgatorio
  • Chiesa del Salvatore
  • Chiesa di San Domenico
  • Chiesa di San Francesco d’Assisi
  • Chiesa di San Michele Arcangelo
  • Chiesa di Santa Maria dei sette dolori
  • Chiesa di Santa Maria la Vetere
  • Stagnone Pontillo

Comune di REALMONTE Agrigento Sicilia

Uno dei vasti feudi posti nelle adiacenze del fiume Mendola, nell’ultimo suo corso prima di sfociare nel Mediterraneo. Nel medioevo siciliano, questi feudi appartennero a diverse nobili casate dopo la liberazione della Sicilia dal dominio arabo. La Famiglia che ebbe per prima dopo quel periodo la baronia dei feudi in fiume Mendola all’inizio del 1300…

Continua a leggere

Comune di ALTAVILLA MONFERRATO Alessandria Piemonte

Il territorio del comune fu concesso in feudo nel 1026 all’abbazia della Novalesa, dall’imperatore Corrado II e fu fra i paesi che si schierarono nel 1320 con Teodoro I del Monferrato che lo comprese nei suoi domini cingendolo di mura ed edificando un castello. Di questo antico maniero rimangono solo alcuni ruderi, oggi inglobati in un palazzo residenziale edificato in epoca più recente. Il borgo nel 1708 passò sotto…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *