Mirtillo rosso, Vaccinium vitis idaea L.

ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI:il nome “vaccinium” deriva da vacca, in quanto si tratta di una pianta di cui le mucche dei pascoli montani ne sono ghiotte. “Vitis”=vite in quanto i suoi frutti assomigliano agli acini dell’uva. “Idaea”= dal Monte Ida, a Creta. La pianta in realtà non vegeta in questo luogo, quindi si tratta di un errore eseguito nell’attribuzione del nome.

View More Mirtillo rosso, Vaccinium vitis idaea L.

Tarassaco, taraxacum officinale

Famiglia delle Composite il tarassaco è una pianta erbacea, perenne che può arrivare ad una altezza di 50 cm. Il fusto è sotterraneo (rizoma); ha foglie raccolte in rosetta alla base, oblungo-lanceolate, con margine frastagliato e apice appuntito; I fiori capolini gialli sono portati da un asse fiorale lungo fino a 50 cm di colore rossiccio che, se spezzato, emette un lattice amaro. Compaiono da febbraio ad ottobre; i frutti (acheni) appuntiti, hanno all’apice un ciuffetto di peli che formano una piumetta

View More Tarassaco, taraxacum officinale

Cardiaca

Le prime indicazioni terapeutiche e descrizioni di questa pianta risalgono al 1600. Era considerata un ottimo rimedio in caso di crisi epilettiche. NOTE: In passato veniva usata in caso di crisi epilettiche. Molti moderni ricercatori hanno confermato questa proprietà, ma sottolineano il fatto che preparazioni a basso contenuto di alcol manifestano un’attività blanda. L’infuso manifesta un’azione sedativa simile a quella della Valeriana, ma meno evidente rispetto a quest’ultima.

View More Cardiaca

Issopo, Hyssopus officinalis L.

Pianta citata nella Bibbia: “..Purificami con l’Issopo e sarò mondo, lavami e sarò più bianco della neve“. Tuttavia non tutti gli autori concordano con la corrispondenza di tale specie menzionata, all’ Hyssopus officinalis. Tuttavia, l’Issopo gode di una reputazione molto antica, in quanto veniva usato per purificare i luoghi sacri, oltre che come erba aspersoria. Nei secoli passati l’Issopo, oltre ad essere utilizzato come pianta medicinale, veniva utilizzato per ottenere una polvere profumata da mettere nella biancheria. In Persia l’acqua distillata, ottenuta dalla pianta, viene usata come cosmetico, in quanto ha la fama di rendere lucente la pelle.

View More Issopo, Hyssopus officinalis L.

Grindelia Robusta

La Grindelia robusta è una pianta perenne, cespugliosa, con fusto liscio, circolare, con molte ramificazioni terminanti ognuna con una infiorescenza. Le foglie inferiori sono a forma di spatola, ovali e appuntite alla base; quelle superiori sono alterne, ascendenti ed hanno basi larghe. Entrambe hanno consistenza coriacea, sono di colore verde chiaro e presentano margine ruvido e fortemente dentato.

View More Grindelia Robusta

Goji, Lycium barbarum

Arbusto perenne, rustico, originario delle regioni himalayane dell’Asia, con una crescita piuttosto vigorosa. Raggiunge circa due metri di altezza e ha foglie caduche lanceolate di colore variabile dal verde brillante al grigiastro. La pianta è autofertile e ha dei fiori viola chiaro con pistilli bianchi. Dai fiori si sviluppano piccoli frutti rossi di forma ovale che raggiungono la piena maturazione alla fine dell’estate.

View More Goji, Lycium barbarum

Enula pianta officinale

Specie erbacea perenne con radice grossa, carnosa e ramificata. Presenta un fusto eretto, ramificato alla sommità. Le foglie sono alterne, ovali-lanceolate, dentate e dotate di abbondante peluria nella pagina inferiore, mentre la pagina superiore è glabra e verde brillante. Quelle che si trovano nella parte inferiore del fusto sono picciolate, mentre quelle superiori sono sessili. I fiori sono raccolti in capolini isolati, che formano un corimbo. Sono di colore giallo-dorato, ligulati quelli esterni mentre tubulosi quelli interni.
L’Enula fiorisce da maggio ad agosto, se il clima è favorevole. In caso di climi più freddi la fioritura è posticipata.

View More Enula pianta officinale

Enotera pianta officinale

l’Enotera è una pianta erbacea biennale che cresce fino a 1 metro di altezza.
Il fusto è eretto, non ramificato o con qualche ramificazione nella parte apicale. Ha foglie lanceolate, verde chiaro, riunite in una rosetta basale. I fiori sono grandi, di colore giallo, solitari, a quattro petali che fioriscono da giugno a settembre. A volte fiorisce già a partire dal primo anno. Particolare peculiarità dei fiori di Enotera è che questi si aprono dopo il tramonto o quando vi sono giornate coperte.

View More Enotera pianta officinale