Basilicata
PEPERONE DI SENISE IGP

Scarica in formato PDF il DISCIPLINARE PEPERONE DI SENISE IGP

Peperone di Senise IGP – Basilicata

Il Peperone di Senise IGP è un ortaggio che si ottiene coltivazione dagli ecotipi “Appuntito”, “Tronco” e “Uncino” della specie “Capsicum annuum”. Quando è immesso al consumo, presenta un colore verde brillante o rosso porpora unito al dolce sapore della polpa. La forma si differenzia in base alle varietà: in quella Appuntito e Uncino il frutto non ha forma regolare e termina con apice a punta, mentre la varietà Tronco è a forma di conica.

Metodo di coltivazione

Il Peperone di Senise è seminato tra febbraio e marzo. La maturazione è graduale e la raccolta deve essere eseguita manualmente da agosto quando la buccia del peperone è rossa. Dopo la raccolta, i peperoni sono lasciati essiccare al sole per circa 2-3 giorni fino a quando il contenuto in acqua non arriva al 10-12%. La tipologia in polvere si ottiene dal peperone macinato.

Legame tra il prodotto e il territorio

Esiste una marcata caratterizzazione dei “peperoni di Senise” che, per le particolari condizioni del terreno e dell’ambiente dell’area di produzione , li porta a differenziarsi in modo sensibile da altri prodotti della stessa specie presentando caratteristiche di pregio e di qualità. L’area di produzione originaria del peperone di Senise è da tempo immemorabile vocata alla produzione degli ortaggi, essendo una zona irrigua di antichissima tradizione e con caratteristiche pedoclimatiche particolarmente adatte alle esigenze colturali del peperone. Il peperone di Senise presenta una caratteristica importante nel picciolo il quale non abscinde dalla bacca neanche ad essicazione avvenuta, questo carattere permette la legatura dei peperoni tra di loro per la realizzazione delle caratteristiche “collane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.