Scarsità d’Acqua e siccità nell’Unione Europea

Informazioni su scarsità d’acqua e siccità

La scarsità d’acqua e la siccità sono fenomeni diversi sebbene possano aggravare gli impatti reciproci. In alcune regioni, la gravità e la frequenza della siccità possono portare a situazioni di scarsità d’acqua, mentre l’eccessivo sfruttamento delle risorse idriche disponibili può esacerbare le conseguenze della siccità.

Pertanto, occorre prestare attenzione alle sinergie tra questi due fenomeni, in particolare nei bacini fluviali colpiti dalla scarsità d’acqua.

Che cos’è la scarsità d’acqua?

La scarsità d’acqua si verifica in presenza di risorse idriche insufficienti per soddisfare i requisiti medi a lungo termine.

Si riferisce a squilibri idrici a lungo termine, combinando una bassa disponibilità d’acqua con un livello di domanda d’acqua superiore alla capacità di approvvigionamento del sistema naturale.

I problemi di disponibilità idrica compaiono spesso in aree con scarse precipitazioni ma anche in aree con alta densità di popolazione, irrigazione intensiva e/o attività industriale.

Grandi differenze spaziali e temporali nella quantità di acqua disponibile sono state osservate in tutta Europa.

Oltre alla quantità di acqua, una situazione di scarsità d’acqua può anche emergere da gravi problemi di qualità dell’acqua (ad esempio inquinamenti diffusi o puntuali) che portano a una riduzione della disponibilità di acqua dolce/pulita.

Attualmente il modo principale per valutare la scarsità d’acqua è mediante l’indice di sfruttamento idrico (WEI) applicato su diverse scale (cioè nazionale, bacino fluviale).

Il WEI è la domanda media di acqua dolce divisa per le risorse di acqua dolce media a lungo termine.

Illustra in che misura la domanda totale di acqua esercita una pressione sulla risorsa idrica disponibile in un dato territorio e indica i territori che hanno una domanda idrica elevata rispetto alle loro risorse.

I seguenti grafici mostrano il WEI per i bacini fluviali europei nel 2000 e per uno scenario previsto nel 2030.

Che cos’è la siccità?

La siccità può essere considerata una diminuzione temporanea della disponibilità media di acqua dovuta ad es. carenza di precipitazioni.

La siccità può verificarsi in qualsiasi parte d’Europa, nelle zone ad alta e bassa piovosità e in tutte le stagioni.

L’impatto della siccità può essere aggravato quando si verificano in una regione scarse risorse idriche ed in cui le risorse idriche non vengono gestite correttamente, causando squilibri tra la domanda di acqua e la capacità di approvvigionamento del sistema naturale.

Negli ultimi trent’anni, la siccità è notevolmente aumentata in numero e intensità nell’UE.

Il numero di aree e persone colpite dalla siccità è aumentato di quasi il 20% tra il 1976 e il 2006.

Diversi indicatori possono essere presi in considerazione per illustrare la gravità di un evento di siccità.

Il livello di precipitazione può essere uno di questi indicatori. Il grafico seguente mostra i cambiamenti osservati nelle precipitazioni annuali tra il 1961 e il 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.