Umbria
FARRO DI MONTELEONE DI SPOLETO DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE FARRO DI MONTELEONE DI SPOLETO DOP

Farro di Monteleone di SPoleto DOP

Il Farro di Monteleone di Spoleto DOP è la granella che deriva dalla specie “Triticum dicoccum (Schubler)”. Quando è immesso al consumo, il Farro è diviso nelle quattro seguenti tipologie: Farro integrale (con chicchi marroni e una consistenza asciutta), Farro semiperlato (con consistenza morbida e un colore più chiaro), Farro spezzato integrale (privo dalla buccia esterna chiamata “pula”) e il Semolino di Farro (di colore marrone molto chiaro con una consistenza pastosa e vellutata).

Metodo di coltivazione

Il metodo di ottenimento del Farro inizia con la lavorazione del terreno di coltivazione tra ottobre e novembre. Dopo essere stato arato ad una profondità di 30-35 cm, il terreno viene lasciato riposare per tutto l’inverno. La semina avviene dal primo febbraio al 10 maggio ed è eseguita meccanicamente. Dopo la raccolta, il farro è lavorato in base alla tipologia: il farro integrale, ad esempio, è solo decorticato e privato della pula esterna; il semiperlato è molito solo esternamente per ridurre i tempi di cottura; il farro spezzato è lavorato come il “farro integrale” con una particolare procedura chiamata “spezzatura”; infine, il semolino di farro si ottiene dalla molitura del farro integrale.

Legame tra il prodotto e il territorio

Le particolari caratteristiche fisiche ed organolettiche del Farro di Monteleone di Spoleto come il colore e la consistenza sono da attribuire all’unione delle condizioni pedo-climatiche della zona di produzione, come i terreni calcarei a 700 m che impediscono il ristagno delle acque durante le stagioni più piovose. Le conformazioni particolari del territorio hanno permesso il tramandarsi della produzione del Farro sin dai tempi degli antichi romani.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE FARRO DI MONTELEONE DI SPOLETO DOP

RICETTA CON IL FARRO DI MONTELEONE DI SPOLETO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.