Calabria
BRUZIO DOP

Scarica in formato PDF il DISCIPLINARE BRUZIO DOP

Bruzio DOP

La DOP Bruzio è un olio extra vergine di oliva ed è accompagnata obbligatoriamente da una delle seguenti menzioni geografiche aggiuntive: “Fascia Prepollinica”, “Valle Crati”, “Colline Joniche Presilane” e “Sibaritide”. Le varietà di olive utilizzate per la lavorazione dell’olio sono la “Tondina”, per circa il 50%, la “Carolea”, per una percentuale non superiore al 30% e, infine, la “Grossa di Cassano” in una percentuale non inferiore al 20%. Può contenere altre varietà fino al limite massimo del 25%.

Metodo di produzione e caratteristiche al consumo

Le modalità di oleificazione e spremitura sono le medesime per ogni menzione geografica aggiuntiva. Il disciplinare prevede che per l’estrazione dell’olio d’oliva siano ammessi solo dei processi meccanici e fisici che non alterino le caratteristiche qualitative contenute nel frutto. Le caratteristiche principali dell’Olio extra vergine cambiano a seconda della menzione geografica aggiuntiva a cui appartengono. In particolare, cambiano il colore e il sapore.

Tipologia di confezionamento

Una volta terminato il processo di lavorazione, l’olio è inserito in recipienti di vetro o in banda stagnata non superiori a 5 litri con una etichetta contenente la denominazione scritta a caratteri indelebili e l’annata di produzione delle olive. Le monodosi fino a 50 ml potranno essere immesse al consumo anche in bottigliette prodotte in qualsiasi altro materiale ad uso alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.