Bignonia grande, Campsis radicans

Caratteristiche botaniche:

Nome comune: Bignonia grande
Famiglia: Bignoniaceae
Pianta monoica/dioica: monoica
Portamento: arbustivo

Bignonia grande- Campsis radicans

Foglie: Le foglie si sviluppano a gruppi composti da circa 7-11 foglie. Il margine della foglia è lievemente seghettato

Fiori: infiorescenze di colore rosso-arancio; fiorisce durante il periodo estivo

Frutti: grandi baccelli che a maturità si seccano e rilasciano centinaia di semi piccoli e marroni

Periodo di dispersione del polline: G F M A M G L A S O N D

Impollinazione: entomofila

La Bignonia è una pianta rampicante originaria dell’America centro-meridionale che si presta bene ad essere coltivata contro un muro, su una pergola su pareti verticali, e anche su un albero. I suoi fiori sono colore arancio o rosso, molto vistosi e di forma tubolare. 

CURIOSITÀ

Ancora oggi presso le popolazioni del Messico, del Perù e dell’Argentina questo fiore è considerato un simbolo di ricchezza e prosperità. Viene utilizzato per addobbare le chiese durante le cerimonie. Poiché nella cultura latino-americana protegge e porta fortuna, viene quindi posizionato all’ingresso di casa, vicino alla porta. Se regalato il fiore esprime buon auspicio e fortuna, e nel linguaggio dei fiori simboleggia la fama ed il successo..

I fiori della bignonia grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.