Almanacco del 05 giugno

ALMANACCO del giorno

Eventi Storici:

  • 1849 – La Danimarca diventa una monarchia costituzionale con l’adozione della Costituzione danese.
  • 1947 – Il Segretario di Stato americano George Marshall presenta il Piano Marshall per la ricostruzione dell’Europa dopo la Seconda Guerra Mondiale.
  • 1967 – Inizio della Guerra dei Sei Giorni tra Israele e una coalizione di stati arabi guidati da Egitto, Siria e Giordania.
  • 1981 – I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riportano i primi casi riconosciuti di AIDS.
  • 2004 – Ronald Reagan, 40º Presidente degli Stati Uniti, muore all’età di 93 anni.

Nati:

  • 1723 – Adam Smith, economista e filosofo scozzese († 1790).
  • 1883 – John Maynard Keynes, economista britannico († 1946).
  • 1934 – Bill Moyers, giornalista e commentatore politico statunitense.
  • 1971 – Mark Wahlberg, attore e produttore cinematografico statunitense.
  • 1985 – Luca Toni, calciatore italiano.

Morti:

  • 1826 – Carl Maria von Weber, compositore tedesco (n. 1786).
  • 1910 – O. Henry, scrittore statunitense (n. 1862).
  • 1986 – Hiram Abas, politico turco (n. 1932).
  • 2004 – Ronald Reagan, 40º Presidente degli Stati Uniti (n. 1911).
  • 2012 – Ray Bradbury, scrittore statunitense (n. 1920).

Festività e Ricorrenze:

Curiosità:

  • Il 5 giugno 1989, un uomo sconosciuto, noto come “Tank Man”, fermò una colonna di carri armati in Piazza Tiananmen a Pechino il giorno dopo la repressione delle proteste.

Aforisma del giorno: “L’uomo ha fatto della Terra un inferno per gli animali.” – Arthur Schopenhauer

Proverbio del giorno: “Chi semina vento raccoglie tempesta.”

Santo del giorno:

  • San Bonifacio di Magonza, conosciuto come l’Apostolo della Germania, fu un missionario cristiano e riformatore della Chiesa in Europa.

Ricetta del giorno: Polpette di Melanzane

Ingredienti:

  • 2 melanzane medie
  • 100g di pangrattato
  • 50g di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • 1 spicchio d’aglio
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione:

  1. Tagliare le melanzane a cubetti e cuocerle in acqua bollente salata fino a renderle tenere. Scolarle e schiacciarle con una forchetta.
  2. In una ciotola, unire le melanzane schiacciate, il pangrattato, il parmigiano, le uova, l’aglio tritato, il prezzemolo, sale e pepe. Mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.
  3. Formare delle polpette con le mani e disporle su una teglia rivestita di carta forno.
  4. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti, girandole a metà cottura per farle dorare uniformemente.
  5. Servire calde, accompagnate da una salsa di pomodoro fresca o un’insalata.

Massima del giorno divertente: “La vita è breve, sorridi finché hai ancora i denti.

Farina per polenta tradizionale di Langa PAT

La polenta è prodotta con quattro varietà tradizionali di mais quali: l’ottofile, la pignolet, il Marano, la Quarantina. tutte e quattro le varietà di mais necessitano di cure maniacali nel mantenere la purezza della tipicità che si ottiene con la selezione annuale delle migliori pannocchie che vengono accantonate per essere utilizzate come seme per la successiva annata.

Continua a leggere

Pagnotta di San Martino PAT Emilia Romagna

La pagnotta di San Martino era una sorta di ricco pane preparato dalle famiglie che vivevano all’interno della Parrocchia di Monte Colombo nella sua conformazione territoriale ante 1934. La ricetta era tramandata oralmente. Durante la raccolta delle olive le famiglie contadine erano solite partire da casa per raggiungere i campi all’alba per fare ritorno al tramonto. Solitamente il pasto che portavano con se era costituito dalla sola Pagnotta, prodotto altamente nutriente. Molti prediligevano farla seccare in cima ad un armadio per consumarla indurita.

Continua a leggere

PDF Disciplinare
TOSCANO o TOSCANA IGP

L’olio extravergine Toscano IGP è accompagnato dalle seguenti menzioni geografiche aggiuntive: “Seggiano”, “Colline Lucchesi”, “Colline della Lunigiana”, “Colline di Arezzo, “Colline Senesi”, “Colline di Firenze”, “Montalbano” e “Monti Pisani”. Per una descrizione maggiore rispetto alle diverse varietà utilizzate si rimanda al disciplinare.

Continua a leggere