Almanacco del 04 giugno

ALMANACCO del giorno

Eventi Storici:

  • 1783 – I fratelli Montgolfier fanno volare il loro primo pallone ad aria calda a Annonay, in Francia.
  • 1940 – Durante la Seconda Guerra Mondiale, Winston Churchill pronuncia il famoso discorso “Combatteremo sulle spiagge” alla Camera dei Comuni britannica.
  • 1989 – La repressione delle proteste di Piazza Tiananmen a Pechino, in Cina, culmina con un massacro.
  • 1990 – La Dr. Jack Kevorkian assiste la sua prima eutanasia, riaprendo il dibattito sulla morte assistita negli Stati Uniti.
  • 2001 – Il re del Nepal Dipendra Bir Bikram Shah muore, dopo aver massacrato gran parte della famiglia reale nepalese.

Nati:

  • 1738 – Re Giorgio III del Regno Unito († 1820).
  • 1867 – Carl Gustaf Mannerheim, militare e politico finlandese († 1951).
  • 1907 – Rosalind Russell, attrice statunitense († 1976).
  • 1975 – Angelina Jolie, attrice e regista statunitense.
  • 1985 – Lukas Podolski, calciatore tedesco.

Morti:

  • 1039 – Corrado II il Salico, imperatore del Sacro Romano Impero (n. 990).
  • 1798 – Giacomo Casanova, avventuriero e scrittore italiano (n. 1725).
  • 1941 – Wilhelm II di Germania, imperatore tedesco (n. 1859).
  • 1994 – Massimo Troisi, attore e regista italiano (n. 1953).
  • 2018 – Kate Spade, stilista statunitense (n. 1962).

Festività e Ricorrenze:

Curiosità:

  • Il 4 giugno 1974, la squadra di calcio dei Cleveland Indians “Ten Cent Beer Night” offrì birra a 10 centesimi ai tifosi, evento che terminò con una rivolta a causa dell’eccessivo consumo di alcol.

Aforisma del giorno: “La verità è raramente pura e mai semplice.” – Oscar Wilde

Proverbio del giorno: “Chi semina vento raccoglie tempesta.”

Santo del giorno:

  • Santa Clotilde, venerata come santa dalla Chiesa cattolica e ortodossa, è conosciuta per la sua devozione religiosa e per aver convertito il marito Clodoveo I al cristianesimo.

Ricetta del giorno: Pasta con Pesto di Zucchine

Ingredienti:

  • 400g di pasta (preferibilmente corta)
  • 2 zucchine medie
  • 50g di pinoli
  • 50g di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Foglie di basilico fresco q.b.

Preparazione:

  1. Tagliare le zucchine a rondelle e saltarle in padella con un po’ d’olio e l’aglio fino a doratura.
  2. In un mixer, frullare le zucchine, i pinoli, il parmigiano, le foglie di basilico, sale e pepe, aggiungendo olio a filo fino a ottenere una consistenza cremosa.
  3. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolare e condire con il pesto di zucchine.
  4. Servire caldo, guarnito con qualche foglia di basilico fresco e una spolverata di parmigiano.

Massima del giorno divertente: “Il segreto per rimanere giovani è vivere onestamente, mangiare lentamente e mentire sull’età.” – Lucille Ball

LODI
Lombardia

Lodi provincia della Lombardia La città è erede di una lunga e ricca storia. Prima di Lodi c’era l’antica Laus, un villaggio di origine celtica nel cuore di un’ampia e fertile pianura. Roma vi tracciò la propria impronta con Gneo Pompeo Strabone, che con la sua Lex Pompeia de Transpadanis concesse il diritto latino agli abitanti delle comunità alleate presenti in transapadania. Nell’89 a.c. l’antico villaggio diventò così colonia latina ed assunse il nome di “Laus Pompeia”, in onore di Pompeo: una trasformazione radicale sia sotto il profilo costituzionale-giuridico sia culturale. Il latino diventò la lingua ufficiale, mentre l’abitato venne ristrutturato in forma rettangolare ed il territorio fu centuriato e ridistribuito. Laus Pompeia, ora Municipium, si aprì agli scambi ed ai commerci sulle strade e sui corsi d’acqua vicini e sviluppò una fiorente economia che crebbe nel tempo.

Continua a leggere

Biscottini di Novara PAT

I Biscotti della salute sono delle specie di fette biscottate ricavate da un filone di pane, in genere cotto su una placca e non su uno stampo. Questo conferisce a questi biscotti una forma tipica di fetta di pane, ovale a forma di una mezza luna. Il gusto è poco dolce, sono particolarmente ricercati per la leggerezza e la grande friabilità, può essere presente anche un leggero sentore di anice.

Continua a leggere

Fave bianche e cicorie PAT

Le fave secche, private della buccia, ovvero della coriacea cuticola esterna, vengono poste a bagno per circa dieci ore, quindi cotte, coperte d’acqua, in pignatta da sole o con qualche “odore” da cucina e olio extravergine d’oliva. Quando acquisiscono l’aspetto di una purea, si levano dal fuoco e si servono in fondine in cui si sono poste delle verdure selvatiche lesse (Cichorium intybus, Elminthia echioides, Sonchus oleraceus, ecc…da sole o miste) condendo il tutto con altro olio extravergine d’oliva.

Continua a leggere