Albero del Paradiso, Ailanthus altissima

Caratteristiche botaniche:

Nome comune: Albero del paradiso
Famiglia: Simaroubaceae
Pianta monoica/dioica: dioica
Portamento: arboreo

Albero del Paradiso – Ailanthus altissima

Foglie: di tipo composto imparipennato, molto lunghe (fino a 40 – 70 cm). La foglia composta è formata da 13-29 singole foglioline con lamina ovata-lanceolata, più o meno ellittica, di 4-6 cm con apice acuto, margine da interno a lievemente dentellato. Le foglie sono di colore verde chiaro e vellutate al tatto

Foglie e fiori dell’Albero del Paradiso

Fiori: singoli fiori riuniti in infiorescenze a pannocchia terminali, lunghe 15 – 25 cm, di coloro biancastro. Le infiorescenze maschili e quelle femminili sono molto simili

Frutti: samare affusolate lunghe 3 – 6 cm e contorte, riunite in grappoli penduli e persistenti

Periodo di dispersione del polline: G F M A M G L A S O N D

Impollinazione: entomofila

Etimologia

Il nome del genere Ailanthus deriva da un’alterazione del malese ‘ailant’ o ‘aillanitol’ (=‘albero che raggiunge il cielo’), nome con cui viene chiamato nell’arcipelago delle Molucche. L’epiteto specifico altissima deriva dal latino ‘altissimus, -a, um’, anch’esso in riferimento all’altezza che la pianta può raggiungere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.