Salice bianco, Salix Alba

Caratteristiche botaniche:

Nome comune: Salice bianco
Famiglia: Salicaceae
Pianta monoica/dioica: dioica
Portamento: arboreo

Salice Bianco – Salix Alba

Foglie: lunghe 6-10 cm. e larghe fino a 2 cm, sono lanceolate e acuminate, finemente seghettate e provviste di peli ghiandolari sulla pagina inferiore

Fiori: pianta con fiori unisessuali e dioica. Le infiorescenze sono rappresentate da amenti : quelli maschili sono lunghi 4-5 cm, di colore giallo; quelli femminili sono più verdastri e corti. Fioritura primaverile

Frutti: cassule, infruttescenze formate da semi “lanuginosi”

Periodo di dispersione del polline: G F M A M G L A S O N D

Impollinazione: anemofila o entomofila

Etimologia

Il termine Salix proviene dal nome in latino classico del salice, forse connesso con il sanscrito saras, acqua e che derivi dal celtico sal lis, “presso l’acqua”. L’epietto specifico alba è dovuto al colore delle foglie bianco argenteo nella pagina inferiore.

Distribuzione Geografica ed Habitat

Il Salice bianco è una specie diffusa in Europa, Asia occidentale e Nordafrica. Il suo habitat tipico è quello dei suoli alluvionali, si trova facilmente nei boschi che crescono lungo i grandi fiumi ed è comune nei luoghi umidi e lungo i corsi d’acqua fino a 1000 metri di altitudine in tutta Europa.

Cipresso comune, Cupressus sempervirens

Testimone del tempo e riferimento per i viandanti. Solitario sulla cima di una rotonda collina o in lunghi filari che spartiscono la proprietà. E’ il cipresso, il Cupressus sempervirens, che da tempo immemore connota le colline dell’Italia centrale, il soggetto dei nostri pensieri di oggi; è il protagonista di un paesaggio davvero unico al mondo,…

Leggi di +

Magnolia di Soulange

La magnolia soulangeana è una delle varietà più adatte ad essere coltivate in giardino. Si tratta di un ibrido che fiorisce nel periodo compreso fra la fine dell’inverno e gli inizi della primavera. È stato creato incrociando nell’Ottocento due varietà cinesi: la magnolia liliflora e quella denudata. Questa varietà ha una crescita lenta e presenta…

Leggi di +

Albero di Giuda, Cercis siliquastrum

Il nome “Albero di Giuda” invece, è riferito alla regione della Giudea, nel Vicino Oriente, da dove originerebbe, e da presso la quale si diffuse in tutto il Bacino del Mediterraneo. Grazie anche alla sua zona di origine e alla intensa fioritura approssimativamente in tempo di Pasqua, antiche leggende, legate al primo Cristianesimo, nacquero per…

Leggi di +

Koelreuteria paniculata

La Koelreuteria Paniculata è un albero di medie dimensioni, a foglie caduche, originario dell’Asia. Ha tronco eretto, spesso multiplo, e sviluppa una densa chioma, disordinata negli esemplari giovani, tondeggiante negli alberi adulti; la corteccia è di colore marrone chiaro, generalmente solcata da rughe poco profonde; le foglie sono composte, imparipennate, costituite da 7-15 foglioline ovali,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.