Quali sono le linee guida dell’OMS sulla qualità dell’aria?

Le linee guida sulla qualità dell’aria dell’Organizzazione mondiale della sanità (AQG) fungono da obiettivo globale per i governi nazionali, regionali e cittadini per lavorare per migliorare la salute dei propri cittadini riducendo l’inquinamento atmosferico.

Perché l’OMS pubblica le linee guida sulla qualità dell’aria?

L’aria pulita è un diritto umano fondamentale. Tuttavia, l’inquinamento atmosferico continua a rappresentare una minaccia significativa per le persone in tutto il mondo: è la più grande minaccia ambientale per la salute e una delle principali cause di malattie non trasmissibili (NCD) come infarti o ictus. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ci sono 7 milioni di morti premature ogni anno a causa degli effetti combinati dell’inquinamento dell’aria esterna e domestica, con milioni di persone in più che si ammalano respirando aria inquinata. Più della metà di questi decessi si registrano nei paesi in via di sviluppo.

L’OMS integra regolarmente le prove scientifiche sugli impatti sulla salute dell’inquinamento atmosferico e monitora i progressi della qualità dell’aria dei paesi. Le raccomandazioni incluse nelle linee guida sulla qualità dell’aria dell’OMS si basano su revisioni sistematiche della letteratura e su successivi rigorosi metodi di valutazione, nonché su un’ampia consultazione con esperti e utenti finali delle linee guida provenienti da tutte le regioni del mondo.

Prima della pubblicazione delle Linee guida sulla qualità dell’aria dell’OMS del 2021, ecco una ripartizione di cosa sono e di come i governi possono utilizzarle.

Cos’è l’inquinamento atmosferico ?

Il particolato fine (PM 2,5 ) può penetrare attraverso i polmoni e penetrare ulteriormente nel corpo attraverso il flusso sanguigno, colpendo tutti i principali organi.

L’esposizione al PM 2,5 può causare malattie sia al nostro sistema cardiovascolare che respiratorio, provocando, ad esempio, ictus, cancro ai polmoni e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Una nuova ricerca ha anche mostrato un’associazione tra esposizione prenatale ad alti livelli di inquinamento atmosferico e ritardo dello sviluppo all’età di tre anni, nonché problemi psicologici e comportamentali in seguito, inclusi i sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività
(ADHD), ansia e depressione.

Quali sono gli effetti dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana?

Il particolato fine (PM 2,5 ) può penetrare attraverso i polmoni e penetrare ulteriormente nel corpo attraverso il flusso sanguigno, colpendo tutti i principali organi.

L’esposizione al PM 2,5 può causare malattie sia al nostro sistema cardiovascolare che respiratorio, provocando, ad esempio, ictus, cancro ai polmoni e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Una nuova ricerca ha anche mostrato un’associazione tra esposizione prenatale ad alti livelli di inquinamento atmosferico e ritardo dello sviluppo all’età di tre anni, nonché problemi psicologici e comportamentali in seguito, inclusi i sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività
(ADHD), ansia e depressione.

Smog over Kathmandu,Nepal

Smog su Kathmandu, Nepal

Come vengono sviluppate le Linee guida?

Le linee guida dell’OMS sulla qualità dell’aria sono una serie di raccomandazioni basate sull’evidenza di valori limite per specifici inquinanti atmosferici sviluppate per aiutare i paesi a raggiungere una qualità dell’aria che protegga la salute pubblica. La prima pubblicazione delle linee guida risale al 1987. Da allora sono apparse diverse versioni aggiornate e l’ultima versione globale è stata pubblicata nel 2005. L’OMS aggiorna regolarmente le linee guida sulla qualità dell’aria per garantire la loro continua rilevanza. Inoltre, mirano a supportare un’ampia gamma di opzioni politiche per la gestione della qualità dell’aria in varie parti del mondo considerando l’ampiezza dei nuovi studi sulla salute che sono stati pubblicati.

L’aggiornamento 2021 delle Linee guida sulla qualità dell’aria dell’OMS risponde alla minaccia reale e continua dell’inquinamento atmosferico per la salute pubblica.

Secondo le regole e le procedure dell’OMS per lo sviluppo delle linee guida, vengono istituiti diversi gruppi di esperti, ciascuno con una funzione molto specifica. La selezione degli inquinanti da aggiornare viene concordata da un gruppo, in questo caso particolato, ozono, biossido di azoto e biossido di zolfo. Altri gruppi di esperti redigono il materiale di riferimento — le revisioni della letteratura e la sua valutazione — che viene rivisto e commentato dal gruppo principale di esperti.

Sulla base dei materiali di base e dei commenti, un altro gruppo di esperti concorda sul formato e sui contenuti delle linee guida aggiornate e sulle modifiche raccomandate nel testo a sostegno delle linee guida.

Cosa consigliano le Linee Guida?

Le linee guida aggiornate sulla qualità dell’aria dell’OMS raccomandano livelli e obiettivi intermedi per i comuni inquinanti atmosferici: PM, O 3 , NO 2 e SO 2 .

Come possono usarli i governi?

I governi di tutto il mondo utilizzano le linee guida in modi diversi a seconda delle loro capacità tecniche, capacità economiche, politiche di gestione della qualità dell’aria e altri fattori politici e sociali. Prima di adottare i valori guida dell’OMS come standard legalmente fondati, i governi dovrebbero considerare le loro condizioni locali uniche.

A cosa mirano le linee guida?

Sebbene le linee guida non siano né standard né criteri giuridicamente vincolanti, sono progettate per offrire una guida per ridurre gli impatti sulla salute dell’inquinamento atmosferico sulla base della valutazione di esperti delle attuali prove scientifiche. Queste linee guida incorporano prove scientifiche provenienti da più paesi, il che le rende rilevanti per le diverse condizioni in tutto il mondo e in grado di supportare un’ampia gamma di opzioni politiche per la gestione della qualità dell’aria.

Sono destinati a essere utilizzati in diverse condizioni in tutte le regioni dell’OMS ea supportare un’ampia gamma di opzioni politiche per la gestione della qualità dell’aria. La conoscenza delle proprietà pericolose degli inquinanti e l’indicazione del rischio connesso all’esposizione, forniscono un contributo scientifico essenziale per la gestione della qualità dell’aria. Si possono ottenere significativi benefici per la salute riducendo l’esposizione di una popolazione all’inquinamento atmosferico. Affrontare l’inquinamento atmosferico attraverso azioni politiche nei settori dell’energia, dei trasporti, della gestione dei rifiuti, dell’agricoltura e della pianificazione urbana può anche portare alla luce ulteriori benefici collaterali per la salute, la mitigazione del clima e lo sviluppo economico sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.