Itinerari culturali / San Giuseppe con il Bambin Gesù in braccio

UNA VISITA AL MUSEO: HERMITAGE – SAN PIETROBURGO – RUSSIA

L’artista – Guido Reni -nella sua opera propone una scena significativa per l’Arte Cristiana, in cui è presente il figlio di Dio, Gesù il Messia, che da piccolo viene stretto dal proprio padre in terra, ovvero San Giuseppe. Il falegname mostra un sorriso nell’osservare la Creatura fra le sue braccia.

Ci troviamo davanti ad un dipinto che trasmette un forte impatto realistico, in cui Reni rappresenta un uomo anziano, contraddistinto dal colore bianco dei capelli e della barba a cui il giovinotto si aggrappa.

I colori della tela (126 x 101 cm) sono tenui e creano un legame tra i soggetti rappresentati: il vestiario del Santo è composto da un manto arancione chiaro, simile ai capelli del Bambino; così come la tunica lilla, che che egli indossa al di sotto, è dello stesso colore del fiore portato in una mano da Gesù. Il corpo di quest’ultimo è chiaro, chiarissimo, quasi a voler simboleggiare la purezza e l’innocenza del nuovo nato.

Sullo sfondo è presente un paesaggio rurale, con un albero collocato appena alle spalle dei due protagonisti dell’opera. I toni della location tendono verso il verde, anche se tutto pare nascosto da un ombra.

In basso a destra, invece, c’è un particolare di rilievo: si intravede in lontananza il momento dell’Annunciazione, con la figura della Vergine Maria che riceve la visita dell’Arcangelo Gabriele. Questa rappresentazione sembra riportare alle caratteristiche di un dipinto mobile, con i soggetti inquadrati in primo piano che risultano collocati nel momento esatto in cui l’artista vuole ambientare la scena; mentre quelli posti dietro simboleggiano il tempo già trascorso.

L’amore di San Giuseppe per il Bambino Gesù è interpretato dall’Arte Cristiana come l’amore più puro che un padre può provare nei confronti di un figlio, e da cui poter prendere esempio.

Fonte Testo by COSIMO GUERINI @ISOLADIOMERO.COM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.