Eleuterocco, Eleutherococcus senticosus

NOME COMUNE: Eleuterococco

NOME SCIENTIFICOEleutherococcus senticosus Maxim.

FAMIGLIA: Araliaceae

NOMI POPOLARI: Ginseng siberiano, Radice della Taiga, Ginseng spinoso, Pepe selvatico, Non mi toccare.

  • (Eng) Eleutherococcus
  • (Fra) Eleutherocoque
  • (Ger) Eleutherokokk
  • (Spa) Eleuterococco

DESCRIZIONE E STORIA

DESCRIZIONE BOTANICA

  • Portamento: arbusto cespuglioso provvisto di piccole spine flessibili, alto 2-3 metri.
  • Foglie: dalla forma palmata e lungamente picciolate, divise a loro volta in 5 foglioline con apice appuntito e margine seghettato. < /li>
  • Fiori: riuniti in ombrelle, poligami. Quelli maschili sono violetti e quelli femminili sono gialli.
  • Frutto: drupa nerastra contenente 5 semi.

ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI:

Il primo nome, attribuito dai botanici russi, fu Hedera senticosa. Alcuni anni più tardi il nome fu cambiato in Eleutherococcus senticosus, anche se il nome accademico della pianta è Acantopanax senticosus, dove Acanto significa spinoso e Panax significa panacea. Popolarmente è conosciuto come Ginseng siberiano, in riferimento alle sue proprietà molto simili al Ginseng ed al luogo dove cresce. Questa pianta è stata a lungo utilizzata dagli atleti russi per migliorare le prestazioni fisiche e come integratore alimentare dagli astronauti russi durante le loro permanenze nello spazio.

DOVE SI TROVA

HABITAT: originario della Siberia e della Mongolia, cresce spontaneo nell’ambiente della Taiga del Nord-est dell’Asia in climi temperato-freddi: dalla Russia al Giappone, dalla Corea fino alla Cina.

TEMPO E MODALITA’ DI RACCOLTA O COLTIVAZIONE: le radici vanno raccolte durante il riposo vegetativo della pianta.

UTILIZZO

Ecco a cosa serve e come usare l’Eleuterococco in cucina e dal punto di vista cosmetico / erboristico.

PARTE UTILIZZATA: radice.

COME SI USA IN COSMETICA: non utilizzato.

COME SI USA IN CUCINA: non utilizzato.

PROPRIETA’ E BENEFICI

PRINCIPALI COMPONENTI

  • Eleuterosidi (saponine triterpeniche): A, B, B1, C, D, E
  • Cumarine
  • Polisaccaridi

PROPRIETA’ SALUTISTICHE PRINCIPALI

Le principali proprietà benefiche dell’Eleuterococco sono:

  • Adattogena
  • Tonica-stimolante
  • Favorisce le naturali difese del corpo
  • Favorisce la memoria e le funzioni intellettive

FORME IN CUI SI UTILIZZA

Ecco alcuni utilizzi, le indicazioni di quando usarlo, dosaggio e come assumerlo (si consiglia l’uso nella prima parte della giornata, volendo anche a digiuno, evitando le ore serali) Soluzione idroalcolica (tintura madre): 50-60 gocce al giorno, sciolte in un po’ d’acqua. Estratto secco titolato min. 0,5% in eleuteroside: 6-8 mg per peso corporeo suddiviso in 2 somministrazioni.

RIMEDIO NATURALE PER:

A cosa serve? Utile come rimedio naturale per:

  • Astenia psico-fisica
  • Convalescenza
  • Difficoltà di memoria e concentrazione
  • Esposizione prolungata ed eventi stressanti
  • Pressione bassa
  • Inappetenza

CONTROINDICAZIONI: si consiglia di non assumere l’Eleuterococco per più di 2 mesi consecutivi. Un utilizzo prolungato o un sovradosaggio potrebbero provocare palpitazioni, ansia, insonnia e agitazione. Per quanto riguarda le interazioni e gli effetti collaterali, è controindicato in caso di ipertensione arteriosa, disturbi del sonno, epilessia, in gravidanza ed allattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.