Borsa del pastore, Capsella bursa pastoris

NOME COMUNE: Borsa del pastore

NOME SCIENTIFICOCapsella bursa pastoris Moench.

FAMIGLIA: Brassicaceae

NOMI POPOLARI: Erba borsa, Capsella, Borsacchina

NOMI STRANIERI:

  • (Eng) Shepard’s purse
  • (Fra) Capselle, Bourse à pasteur
  • (Ger) Gemeines hirtentäschelkraut, Ewöhnliche hirtentäschel
  • (Esp) Bolsa de pastor, Pan Y quesillo

DESCRIZIONE E STORIA

DESCRIZIONE BOTANICA

  • Portamento: fusto esile ed eretto. Può superare i 50 cm di altezza.
  • Foglie: quelle basali sono disposte a rosetta e presentano un lembo molto inciso. Forma lanceolata.
  • Fiori: bianchi e piccoli. La fioritura avviene in primavera e permane per tutta estate.
  • Frutti: è un siliqua di piccole dimensioni e di forma molto simile ad un cuore (triangolare).
ETIMOLOGIA DEL NOME/STORIA E TRADIZIONI:

Conosciuta dall’antichità Nella prima guerra mondiale è stata usata come rimedio emostatico in mancanza di altri mezzi non reperibili. La storia narra che un pastore curava con questa umile erba le sue pecore sia riuscito a placare un’emorragia uterina ad una donna facendole assumere ogni ora un cucchiaio di succo ottenuto da questa pianta.

DOVE SI TROVA

HABITAT: E’ una pianta infestante molto comune. Si trova n po’ ovunque: nei prati, nei campi incolti, lungo i muri delle case, nei sentieri, ecc. Diffusa sia in pianura che in montagna.

TEMPO E MODALITA’ DI RACCOLTA O COLTIVAZIONE: Si può raccogliere per tutto il periodo dell’anno ma il periodo migliore è quello che va da giugno ad agosto, quando la pianta è in fiore. Si usa la sommità fiorita della pianta sia fresca che essiccata. Non si usano le radici.

UTILIZZO

PARTE UTILIZZATA: sommità fiorita/parte aerea.

COME SI USA IN COSMETICA: Nessun uso particolare.

COME SI USA IN CUCINA: Nessun uso particolare.

PROPRIETA’ E BENEFICI

PRINCIPALI COMPONENTI

  • Flavonoidi (rutina, diosmina)
  • Colina, Acetilcolina, Tiramina
  • Saponine triterpeniche
  • Glicosidi solforati (proprietà emostatica)
  • Tannini
  • Sali di potassio

PROPRIETA’ SALUTISTICHE PRINCIPALI

Le principali proprietà benefiche della Borsa del Pastore sono:

  • Pianta usata in caso di mestruazioni abbondanti.
  • Emostatica e vasocotrittrice.
  • Cicatrizzante: le foglie basali raccolte fresche e finemente tritate si possono utilizzare cicatrizzare piccole ferite.

FORME IN CUI SI UTILIZZA

Ecco alcuni utilizzi, quando assumerlo e la posologia.

Infuso: lasciare in infusione 5g di erba in taglio tisana, in una tazza di acqua calda, per almeno 15 minuti. Filtrare e bere 2-3 tazze al giorno.

Tintura Madre (Soluzione Idroalcolica): 60 gocce, diluite in un bicchiere d’acqua, da bere 2 volte al giorno meglio se dopo i pasti.

RIMEDIO NATURALE PER:

A cosa serve? Utile come rimedio naturale in caso di:

  • Emorragie, in particolare per le metrorragie, aiuta la regolazione del flusso mestruale. Particolarmente adatto per rallentare e regolare il flusso abbondante ed irregolare.
  • Cicatrizzante e vulneraria

CONTROINDICAZIONI: Non note.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.