Alghe marine

   NOI SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

Le alghe marine ed il loro potere curativo, ricche di iodio, calcio, magnesio e potassio, sono utili per favorire la digestione ed eliminare le scorie tossiche dall’organismo. Scopriamole meglio.

Le alghe, organismi vegetali molto semplici, sono comparse sulla Terra circa tre miliardi di anni fa. Di tipi di alghe ne esistono moltissimi, migliaia di specie classificate per il loro colore predominante (che può essere rosso, giallo, verde, bruno e, in certi casi, anche azzurro) e sono organismi viventi preziosi per l’ecosistema e per l’uomo, anche perchè producono la maggior parte di ossigeno di tutto il Pianeta. Il loro habitat è l’acqua: fiumi, laghi, mari e per sopravvivere hanno bisogno di luce.

Proprietà e uso delle alghe marine

In generale le alghe sono caratterizzate da una notevole presenza di iodio, calcio, magnesio e potassio; la quantità delle diverse sostanze che compongono le alghe varia in base alla specie a cui appartengono. Allo stesso tempo le alghe hanno un alto contenuto di fibre e mucillagini, con proprietà sazianti e leggermente lassative.

Le alghe sono note per il contenuto importante di vitamina A e beta-carotene, vitamine B, C, D ed E. Un altro elemento che troviamo nelle alghe marine, soprattutto nell’alga Fucus, è l’acido alginico che ha la particolare proprietà di favorire l’eliminazione dei metalli pesanti dall’organismo.

Le varietà più diffuse sono le alghe rosse e quelle brune, che possono essere impiegate sia per la preparazione di fanghi, creme, cosmetici, che in cucina. Noto è l’uso delle alghe nella cucina giapponese.

Anche in Italia negli ultimi anni sta prendendo piede; oltre al sushi, con le alghe si possono preparare zuppe, minestre, pietanze a base di legumi e verdure, insalate. L’aggiunta delle alghe ad alcuni piatti permette di diminuire l’uso del sale.

Tra le alghe che si usano in cucina vi sono:

  • Dulse,
  • Hijiki,
  • Nori,
  • Arame,
  • Kombu,
  • Wakame,
  • Klamath,
  • Agar Agar.

Molto apprezzata l’alga Nori che viene utilizzata per la preparazione del famoso sushi. Si trovano per la maggior parte in negozi specializzati, su internet e in alcuni grandi supermercati.

Benefici delle alghe marine

Le alghe si prendono cura della salute dell’organismo agendo su più fronti. Anzitutto si è visto che hanno proprietà disintossicanti, aiutano infatti fegato e reni e favoriscono la digestione e l’eliminazione di scorie tossiche.

La presenza di acidi grassi fa si che le alghe svolgano anche una funzione antinfiammatoria e antibiotica. Le alghe hanno allo stesso tempo una grande capacità di contrastare i microrganismi patogeni ed aiutano quindi l’organismo ad attivare le difese immunitarie.

Lo iodio presente stimola l’attività della tiroide, accelerando così il metabolismo basale. Gli antiossidanti invece permettono di eliminare i radicali liberi e si rinforzano le ossa, i capelli e le unghie. Molti esperti stanno studiando il comportamento delle alghe anche nei confronti di alcuni tipi di tumore.

Controindicazioni

Le alghe marine sono generalmente controindicate per i soggetti sensibili allo iodio e per coloro che soffrono di ipertiroidismo. Si tratta di persone il cui metabolismo basale, gia piuttosto veloce rispetto alla media, viene ulteriormente accelerato dallo iodio.

Le alghe sono ugualmente controindicate solo per chi deve seguire regimi alimentari iposodici molto severi.

Fonte @cure-naturali.it

L’utilizzo di rimedi naturali, come quelli descritti, per problemi di salute di un certo peso, non può che essere un coadiuvante, magari per calmare i sintomi, e non deve escludere quindi il ricorso ai medicinali di sintesi! Prima di qualsivoglia cura fai da te ASCOLTATE SEMPRE IL VOSTRO MEDICO CURANTE. Leggi le avvertenze d’uso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *