Almanacco del 28 Aprile

CALENDARIO

  1. 1789: Si tiene la prima elezione presidenziale degli Stati Uniti, che porta all’elezione di George Washington come primo Presidente degli Stati Uniti.
  2. 1945: Benito Mussolini e la sua amante, Clara Petacci, vengono catturati e giustiziati dai partigiani italiani.

Nati in Questo Giorno:

  1. 1889: António de Oliveira Salazar, politico portoghese che fu Primo Ministro del Portogallo dal 1932 al 1968.
  2. 1908: Oskar Schindler, imprenditore tedesco che salvò circa 1.200 ebrei durante l’Olocausto, diventando un eroe.
  3. 1948: Terry Pratchett, autore britannico famoso per la serie di libri di fantasia umoristica “Mondo Disco”.

Morti in Questo Giorno:

  1. 1945: Benito Mussolini, dittatore italiano durante il periodo fascista, giustiziato dai partigiani italiani.
  2. 2007: Tom Poston, attore americano noto per i suoi ruoli in sitcom televisive come “Newhart” e “Mork & Mindy”.

Festività e Ricorrenze:

Curiosità: Il 28 aprile è anche conosciuto come il “Giorno della Memoria dei Lavoratori Morti e Feriti”, una giornata dedicata a commemorare coloro che hanno perso la vita o sono rimasti feriti sul posto di lavoro.

Aforisma del Giorno: “La vita è troppo importante per essere presa sul serio.” – Oscar Wilde

Proverbio del Giorno: “Chi ben comincia è a metà dell’opera.”

Santo del Giorno: San Pietro Chanel, missionario marista francese e martire delle isole Figi.

Ricetta del Giorno: Spaghetti alla carbonara: Una ricetta classica della cucina italiana preparata con spaghetti, pancetta, uova, formaggio pecorino romano, pepe nero e olio d’oliva. Un piatto semplice ma delizioso, perfetto per un pranzo o una cena veloce.

Massima del Giorno Divertente: “La dieta è un processo in cui si passa da quella che non ti piace, a quella che non ti piace più.”

Tartufo nero di Bagnoli Irpino PAT Campania

Le testimonianze sulla presenza del tartufo nero del Matese sono essenzialmente verbali; nel “Dizionario Geografico Ragionato del Regno di Napoli di Lorenzo Giustiniani, dedicato a Sua maestà Ferdinando IV Re delle Due Sicilie Tomo I, 1797” è riportato “… nelle sue parti montuose (riferite al territorio di Ailano, facente parte del massiccio del Matese) verso settentrione vi è piantaggione di alberi…. Vi si trovano similmente de’ buoni e saporosi tartufi”. E’ presumibile che l’area matesina, ben conosciuta dai Borbone, approvvigionasse la Real Casa di tale prodotto, che era all’epoca molto gradito al Re ed alla sua corte.

Continua a leggere

Una gita in bicicletta? Via Francigena 11 Da Berceto ad Aulla

Berceto – Aulla Percorriamo la SS 62 fino al Passo della Cisa e, sempre seguendo la Statale, scendiamo fino alle porte dell’affascinante Pontremoli, sorta tra due corsi d’acqua e caratterizzata dal gran numero di ponti. Rimaniamo sulla destra orografica del fiume Magra fino ad attraversarlo in località Terrarossa, poco prima di entrare ad Aulla.

Continua a leggere

Anolini PAT Emilia Romagna

Pasta ripiena da gustarsi dopo cottura nel brodo La pasta si ottiene amalgamando la farina bianca, le uova e l’acqua. Gli ingredienti principali del ripieno sono: carne magra di manzo, burro, formaggio grana, pangrattato e uova. Gli “avein” hanno una forma particolare di piccola mezza luna e si distinguono da prodotti analoghi di altre zone soprattutto per la presenza nel ripieno della sola carne di manzo, preferibilmente la sottocoscia, cucinata come “stracotto piacentino”. La cottura di questo tipico piatto veniva una volta effettuata con una pentola speciale in terracotta detta “stuvon”, anche la sfoglia differisce perché nella preparazione piacentina si utilizzano meno uova.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *