PULVINO.
Parole chiave

Pulvino – architettura
Pulvino

Elemento architettonico sovrapposto al capitello con funzione di raccordo tra la struttura portante lineare (colonna o pilastro) e la struttura portata (sia di tipo monolitico sia a piattabanda, ad arco o a volta); spesso costituisce anche una membratura a sé stante e formalmente ben definita. Si può presentare al disopra del capitello come un parallelepipedo a base quadrata (quando la base è rettangolare e sporge ai lati del capitello è detto p. a stampella), come tronco di piramide rovesciato, come grosso spessore di cornici e ancora in moltissime altre soluzioni.

Per analogia con la funzione statica del p. della colonna, il nome pulvino viene anche attribuito a taluni elementi strutturali aventi la funzione di ripartire un carico da una struttura sovrastante avente più elevate caratteristiche di resistenza meccanica, a una struttura sottostante di minore resistenza specifica e perciò dimensionata in modo da ridurre a valori ammissibili le sollecitazioni unitarie.

Fonte @treccani.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.