Investire in edifici intelligenti.

Perché investire in edifici intelligenti è davvero un buon investimento!

Negli ultimi mesi abbiamo sperimentato un enorme cambiamento nel modo in cui gestiamo la nostra vita quotidiana e nel modo in cui facciamo affari. Come molte persone oggigiorno, la maggior parte delle mie interazioni con colleghi e clienti avviene davanti allo schermo di un computer.

Prima della pandemia, le economie di tutto il mondo stavano già affrontando le sfide che derivano da megatrend globali come digitalizzazione, globalizzazione, urbanizzazione e cambiamento climatico.

Con COVID-19, molte aziende hanno dovuto interrompere la produzione poiché le catene di approvvigionamento o la domanda si sono esaurite, mentre in altri settori è stato necessario aumentare rapidamente la produzione per soddisfare esigenze urgenti, come i prodotti medicali. Inoltre, molte aziende hanno dovuto chiudere i propri uffici fisici, costringendo a un’adozione più ampia e, per alcuni, improvvisa, di strumenti digitali al fine di ruotare verso la collaborazione virtuale.

Rinnovo, non ritorno

Sebbene la situazione abbia iniziato a rilassarsi in alcune regioni, dobbiamo ancora vedere il pieno impatto del virus COVID-19 sulle nostre società. Credo fermamente che non torneremo alla normalità come la conoscevamo, ma piuttosto plasmeremo un “rinnovamento”, dove le esperienze fisiche e digitali coesisteranno e convergeranno in modi nuovi.

In tutto questo, una cosa è chiara: stiamo diventando tutti più orientati al digitale, perché divenuto una necessità! Non si può tornare al modo di fare le cose di ieri. In particolare è imperativo che i luoghi in cui viviamo e lavoriamo si adattino rapidamente, per la salute e la sicurezza degli occupanti, nonché per la loro sostenibilità complessiva.

Rendere più intelligenti i nostri edifici

Ma sappiamo tutti che il progresso inizia dalle scelte. Rendere “più intelligenti” i nostri edifici commerciali e industriali, ospedali, uffici, fabbriche, campus universitari, richiede investimenti finanziari.

Ripristinare la fiducia nei luoghi pubblici

Prima di COVID-19, era già iniziato un processo di trasformazione digitale per attrezzare l’ambiente costruito per soddisfare al meglio le esigenze del nostro tempo.

Gli operatori edili che hanno implementato in modo proattivo le misure di digitalizzazione hanno ottenuto vantaggi da maggiore efficienza, flessibilità e risparmio sui costi, fornendo un reale vantaggio competitivo per i primi utenti.

Rendere le nostre città più “incentrate sull’uomo” è ora più importante che mai per evitare o rallentare la diffusione dell’infezione e ripristinare un senso di fiducia luoghi pubblici.

Ad esempio, i sistemi di controllo degli accessi possono tenere traccia del numero di persone in un edificio, i badge di ingresso possono aiutare nella tracciabilità dei contatti, i sistemi HVAC avanzati garantiscono la qualità dell’aria ed i sensori della stanza possono aiutare i gestori della struttura a prendere decisioni in tempo reale.

L’abbinamento della digitalizzazione con il finanziamento intelligente consente ai proprietari e ai gestori di edifici di reagire in modo rapido, flessibile ed efficiente per soddisfare le esigenze in evoluzione dinamica, anche in condizioni estremamente avverse. La pandemia di coronavirus ha dimostrato che per garantire il benessere delle persone, pur mantenendo la continuità aziendale e la competitività, le organizzazioni devono essere in grado di andare oltre il pensiero tradizionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.