Arte della muratura a secco, saperi e tecniche
IHC Unesco

UNESCO ICH Intangible Cultural Heritage

Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità

Italia, Francia, Cipro, Croazia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera

L’arte della muratura a secco riguarda il know-how relativo alla realizzazione di costruzioni in pietra.

Impilando le pietre l’una sull’altra, senza utilizzare altri materiali se non il terreno a volte asciutto.

Strutture in pietra a secco sono distribuite nella maggior parte delle aree rurali – principalmente in terreni scoscesi – sia all’interno che all’esterno degli spazi abitati, sebbene non siano sconosciuti nelle aree urbane.

La stabilità delle strutture è assicurata dall’attenta selezione e posizionamento delle pietre usate.

Le strutture in pietra a secco hanno modellato numerosi e diversi paesaggi, formando vari modi di abitazione, agricoltura e allevamento.

Ottimizzando delle risorse naturali e umane locali.

Tali strutture testimoniano i metodi e le pratiche utilizzate dalle persone dalla preistoria ad oggi per organizzare il proprio spazio di vita e di lavoro.

Svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione di frane, inondazioni e valanghe, e nella lotta all’erosione e desertificazione del suolo, migliorando la biodiversità e creando adeguate condizioni microclimatiche per l’agricoltura.

I portatori e gli operatori includono le comunità rurali in cui l’elemento è profondamente radicato, così come i professionisti del settore edile.

Le strutture in pietra a secco sono sempre realizzate in perfetta armonia con l’ambiente.

La tecnica esemplifica un rapporto armonioso tra l’uomo e la natura.

La pratica viene tramandata principalmente attraverso l’applicazione pratica adattata alle condizioni particolari di ogni luogo.

Per approfondire @STORIA DEI TRULLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *