– Eccellenze Italiane Regionali

Il Molise è una piccola regione, con una superficie complessiva di 4.438 Km2. E’ una regione soprattutto collinare (45%) e montuosa (55%) ed i vigneti si trovano anch’essi per la metà in collina e per la metà in zone montuose. La superficie vitata totale è di soli 6.400 ettari, soprattutto in provincia di Campobasso, per una produzione di circa 350.000 hl. Le vigne sono per il 58% poste in aree montuose e per il 42% collinari. Gli altopiani che si sviluppano tra gli Appennini abruzzesi e sanniti conferiscono alla regione  un clima di tipo semi-continentale, con estati calde e inverni freddi e nevosi. Lungo la fascia costiera le temperature sono più miti, con modeste escursioni termiche e scarse precipitazioni. Le zone di riferimento per l’allevamento della vite sono due: la prima, più grande, si snoda lungo la valle del fiume Trigno (al confine con l’Abruzzo) e la valle del Biferno; la seconda si colloca invece all’interno attorno ad Isernia. la forma di allevamento tradizionale a Tendone sta scomparendo a favore delle più moderne Cordone speronato e Spalliera.

Vini del Molise
BIFERNO DOP
Il rosso base (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) ha un colore rubino più o meno intenso, con riflessi granati se invecchiato, l’odore è …
Vini del Molise
MOLISE / DEL MOLISE DOP
In linea generale, tutti i vini della denominazione Molise presentano una buona alcolicità e un’alta concentrazione fenolica, abbinate ad una bassa acidità. Sono estremamente freschi …
Vini del Molise
OSCO / TERRE DEGLI OSCI IGP
Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10% vol.), anche frizzante, è di color giallo paglierino, con odore fruttato, fresco e sapore secco, armonico. La …
Vini del Molise
ROTAE IGP
Per i vini ad indicazione geografica protetta “Rotae” il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10% vol. per il bianco ed il frizzante, …
Vini del Molise
TINTILIA DEL MOLISE DOP
Il Tintilia del Molise rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol) è un vino dall’intensa colorazione rubino, venata da riflessi violacei; ha un odore …

La storia della viticoltura in Molise

La tradizione vinicola del Molise risale al III sec.a.C., ai tempi dei Romani e dei Sanniti. Plinio il Vecchio per primo menzionò nelle sue opere i vini di Isernia. Della viticoltura Molisana nell’era medievale e rinascimentale esistono pochissime tracce. La prima citazione relativa al Tintilia risale ai primi dell’800. Dal punto di vista della viticoltura, il Molise è tuttora alla ricerca della propria identità, essendo stato fino a cinquant’anni fa legato anche amministrativamente all’Abruzzo. Oggi i vini Molisani si collocano a cavallo tra quelli Abruzzesi e quelli Pugliesi, fungendo da anello di congiunzione tra le enologie delle due regioni. Il vitigno autoctono a bacca nera Tintilia è l’espressione della rinascita della vitivinicoltura Molisana.