GEOTERMIA – Linee guida
2. Ricognizione preliminare

Lo scopo della fase di ricognizione preliminare è quello di appurare se la zona di interesse possieda le condizioni e le caratteristiche geologiche idonee per la presenza di sistemi geotermici economicamente utilizzabili, prioritariamente per la produzione di energia elettrica.Una volta accertato che la zona di interesse effettivamente possiede i requisiti per un possibile rinvenimento di risorse geotermiche utilizzabili, è necessario verificare la possibilità di ottenere i necessari permessi e, nell’ipotesi che il progetto possa essere realizzato, stabilire in che modo l’energia prodotta può essere inserita nel contesto delle infrastrutture energetiche esistenti.

View More GEOTERMIA – Linee guida
2. Ricognizione preliminare

GEOTERMIA – Linee guida
1. Campo di applicazione

In questo approccio alle Linee Guida, vengono affrontate in primo luogo le problematiche di maggior interesse che riguardano il processo logico finalizzato ad individuare, in una determinata area geologicamente indiziata, un possibile serbatoio di fluido geotermico industrialmente utilizzabile. Sono inoltre descritte, ancorché sinteticamente, le metodologie per l’attraversamento in sicurezza delle formazioni geologiche interposte tra la superficie di campagna e la roccia che contiene il fluido geotermico, specie in presenza di acquiferi ad uso idropotabile.

View More GEOTERMIA – Linee guida
1. Campo di applicazione

Rucola

La rucola viene chiamata anche ruchetta o ruca, il suo nome botanico è Eruca vesicaria ed è una pianta della famiglia delle brassicacee o crucifere, parente quindi di cavoli e rapanelli. Come proprietà l’ortaggio ha un buon contenuto di sali minerali e la ruchetta fresca è anche ricca di vitamina C. Si tratta di una pianta molto semplice da far crescere e produttiva, per questo è una coltivazione consigliata dell’orto famigliare biologico. Dal punto di vista delle avversità capita spesso di trovare le foglie bucherellate da altica e altri piccoli insetti, che fanno danni più estetici che di sostanza. Il bello di questa coltura è che è molto rustica e quindi si può tenere per buona parte dell’anno, inoltre ha un ciclo colturale breve, quindi dalla semina alla raccolta il passo è breve.

View More Rucola

Basilicata
PECORINO DI FILIANO DOP

La DOP Pecorino di Filiano è un formaggio a pasta dura che deriva dalla lavorazione di latte ovino. Le pecore allevate per la produzione di questo formaggio appartengono alla razza Gentile di Puglia e di Lucania, Leccese, Comisana, Sarda e loro incroci. Tutti gli allevamenti sono situati nel luogo di origine del disciplinare.

View More Basilicata
PECORINO DI FILIANO DOP

EOLICO: Come funziona

Gli uomini utilizzano l’energia eolica da molto tempo, quella cinetica da migliaia di anni con le barche, quella meccanica da centinaia di anni con i mulini a vento e quella elettrica da decenni con gli aerogeneratori. I primi impieghi risalgano a quasi mille anni a.c., quando furono costruiti in Persia macchinari in grado di funzionare grazie al vento come pompe idrauliche per irrigare il terreno.

View More EOLICO: Come funziona

EOLICO: Come migliorare le procedure autorizzative

Le Regioni hanno un ruolo chiave nell’implementazione del PNIEC e nel raggiungimento dei target di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile. Elettricità Futura ed Anev intendono fornire il proprio pieno supporto alle Amministrazioni Regionali per favorire uno sviluppo delle rinnovabili adeguato agli obiettivi da raggiungere, nel rispetto della tutela del territorio e dell’ambiente.

View More EOLICO: Come migliorare le procedure autorizzative

GEOTERMIA – Linee guida
0.2 Inquadramento Normativo

Il D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 ha delegato alle Regioni le funzioni amministrative relative al conferimento di titoli minerari per risorse geotermiche nella terraferma, lasciando allo Stato il compito di rilasciare i titoli minerari in mare, le funzioni di inventario con i relativi aggiornamenti, l’acquisizione di dati e la promozione di nuove tecnologie.

View More GEOTERMIA – Linee guida
0.2 Inquadramento Normativo

Abruzzo
PRETUZIANO DELLE COLLINE TERAMANE DOP

La DOP Pretuziano delle Colline Teramane è un olio extravergine di oliva che si ottiene dalla molitura di differenti tipologie di olive, quali Leccino, Frantoio e la Dritta fino ad una percentuale massima del 75%. Il restante 25%, secondo quanto previsto dal disciplinare, è caratterizzato dalle varietà di olivo di Tortiglione, Carboncella e Castiglionese.

View More Abruzzo
PRETUZIANO DELLE COLLINE TERAMANE DOP

Parco Nazionale del Vesuvio

La storia dell’area del Parco Nazionale del Vesuvio è da sempre caratterizzata dalla presenza del vulcano. La sua mole, dominante per chi proveniva dal mare, ne faceva “la montagna” per antonomasia, una montagna sacra, uno “Iuppiter Vesuvius”. Ed ancor di più doveva essere tale per gli abitanti che vivevano a ridosso del vulcano, sulla costa e nell’angusto distretto della valle del Sarno, chiuso tra le sue pendici a Nord e la dorsale del subappennino campano. L’attività vulcanica nell’area risale ad almeno 400.000 anni fa, età di alcune lave trovate a 1345 m di profondità, e si è periodicamente manifestata con eruzioni di grande intensità.

View More Parco Nazionale del Vesuvio