Vini di Sardegna
MOSCATO DI SARDEGNA DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Moscato di Sardegna” identifica le seguenti tipologie di vini bianchi: Bianco, Passito, Uve stramature e Spumante.

Uvaggio

L’uvaggio di riferimento per la produzione di tutti i vini della denominazione è il Moscato bianco, presente con una quota che non può essere inferiore al 90%. Al restante 10% possono eventualmente concorrere altri vitigni a bacca bianca (aromatici per lo Spumante), idonei alla coltivazione in Sardegna.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Moscato di Sardegna bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 14% vol.) presenta un tipico aspetto giallo dorato e spicca per l’intensità del suo aroma caratteristico, abbinato ad un sapore dolce e vellutato. Anche lo Spumante (11,5% vol.) è giallo paglierino, impreziosito però da una spuma fine ed evanescente; l’odore è aromatico, delicato e caratteristico; il sapore è dolce, delicato e fruttato. Le varianti Passito (16% vol.) e Uve stramature (15% vol.), invece, hanno una tonalità che spazia dal dorato all’ambrato, con odore intenso e caratteristico e sapore dolce e vellutato (che si fa più fine nella versione Uve stramature).

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è rappresentata da un territorio piuttosto vasto, coincidente con l’intera regione Sardegna.

Specificità e note storiche

Il vitigno Moscato, noto già nell’antica Roma, è uno dei più antichi tra quelli coltivati in Sardegna. Il suo sviluppo sull’isola è strettamente legato all’amministrazione piemontese e ha conosciuto una decisa crescita nel 1700. Fortemente colpito dalla fillossera, tra il XIX e il XX secolo, ha ripreso slancio grazie a nuovi innesti.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE MOSCATO DI SARDEGNA DOP

Vini di Sardegna
SIBIOLA IGP

Sibiola IGP I bianchi, anche frizzanti, presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi, anche frizzanti, hanno color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione novello si distingue per il…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
TREXENTA IGP

Trexenta IGP I bianchi, anche frizzanti, si caratterizzano per un colore dal bianco carta al giallo ambrato, odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi e rossi frizzanti hanno aspetto che va dal rubino tenue al granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce. La versione novello, invece, si differenzia per…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
MANDROLISAI DOP

Il Mandrolisai rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) è un vino dalla colorazione rubino, che tende a virare sul rosso arancio quando fatto invecchiare. L’odore che sprigiona è vinoso e gradevole, impreziosito da un profumo caratteristico. Il sapore è asciutto e sapido, con un retrogusto amarognolo. Nella variante Superiore permangono le stesse…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.