Vini di Sardegna
MARMILLA IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Marmilla” identifica vini bianchi (anche frizzanti), rossi (anche frizzanti e novelli) e rosati (anche frizzanti).

Uvaggio

L’Indicazione Geografica Protetta “Marmilla” è riservata alla produzione di vini ottenuti da vitigni idonei alla coltivazione in Sardegna. In caso di specificazione del vitigno è necessario che questo rappresenti almeno l’85% di uve utilizzate nella vinificazione. Il restante 15% può essere ottenuto da vitigni idonei alla coltivazione sempre in Sardegna. Non possono essere utilizzati come specificazione in etichetta, i vitigni: Cannonau, Carignano, Girò, Malvasia, Monica, Moscato, Nasco, Nuragus, Semidano, Vermentino e Vernaccia.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10% vol.), anche frizzante, è di colore che va dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a un odore caratteristico e un sapore dal secco al dolce. La tipologia rosso (11,00% vol.), anche nella tipologia frizzante, presenta una tonalità da rosso rubino a granato, un profumo caratteristico ed un gusto da secco a dolce. La variante novello, invece, si distingue per i riflessi violacei e un sapore da secco ad abboccato. Il rosato (10,50% vol.), anche frizzante, ha un colore da rosa pallido a rosa carico, emana un profumo caratteristico ed è accompagnato da un gusto che spazia da secco a dolce.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende rilievi collinari intervallati da vallate e piane alluvionali. Il paesaggio presenta elementi tipici coma la Giara di Gesturi, la Giara di Siddi, la Giara di Serri, l’altopiano di Genoni ed il bacino del Rio Mannu d’Isili, nella Provincia di Oristano.

Specificità e note storiche

Le notizie sulla tradizione vinicola sarda sono state aggiornate negli ultimi anni. Sebbene per lungo tempo si sia sostenuta la tesi dell’introduzione della vite da parte dei Fenici, dei Cartaginesi o dei Romani, numerosi reperti archeologici testimoniano l’esistenza di attività vitivinicola già nel periodo nuragico.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE MARMILLA IGP

Vini di Sardegna
CANNONAU DI SARDEGNA DOP

Il Cannonau Rosso ha una caratteristica tonalità rubino, che tende al granato nella versione Riserva. L’odore è gradevole e si abbina ad un sapore sapido. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è 12,5% vol. (13% vol. per la Riserva). Caratteristiche organolettiche molto simili le ha anche la variante Classico, con una gradazione alcolica di 13,5%…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
ALGHERO DOP

I vini “Alghero” presentano buon equilibrio strutturale, sono sapidi con marcati sentori di salinità. I bianchi (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10-11% vol.) sono di color giallo paglierino carico, oppure oro tendente all’ambrato (Passito, 13,5% vol.), con lievi riflessi verdognoli (Sauvignon, Chardonay), l’odore è gradevole, delicato e fruttato, il sapore è sapido, armonico e pieno….

Continua a leggere

Vini di Sardegna
SIBIOLA IGP

Sibiola IGP I bianchi, anche frizzanti, presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi, anche frizzanti, hanno color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione novello si distingue per il…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.