Vini di Puglia
NARDÒ DOP

Tre sono le tipologie di vino che rientrano nella Denominazione di Origine Protetta “Nardò”: Rosso, Rosso riserva e Rosato.

Uvaggio

I vini Nardò devono essere prodotti con uve provenienti da vigneti composti da vitigno Negroamaro (almeno 80% del totale), Malvasia nera di Brindisi, Malvasia nera di Lecce e Montepulciano (fino ad un massimo del 20% complessivamente).

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino Nardò rosso ha una gradevole tonalità rubino, che può presentarsi con diversi livelli di intensità. Il profumo che sprigiona è intenso e vinoso e si abbina ad un sapore asciutto e armonico, con un elemento lievemente amarognolo. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,5% vol. Rispetto alla versione base, il Rosso riserva (12,5% vol.) si distingue per i toni aranciati, che impreziosiscono il color rubino, e per un profumo più etereo; al palato risulta asciutto, di corpo, vellutato e armonico, oltre che lievemente tannico. Infine, il Rosato (11,5% vol.) spazia dal rosa corallo al cerasuolo tenue; ha un profumo vinoso, delicato, caratteristico e leggermente fruttato.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è piuttosto ridotta e interessa i soli comuni di Nardò e Porto Cesareo, in provincia di Lecce.

Specificità e note storiche

La denominazione deve il suo nome all’omonima città, la cui fondazione è, molto probabilmente, precedente a quella di Roma. Come si sia arrivati a questa fondazione, però, non è ancora stato ricostruito e le ipotesi che si fanno sono le più disparate.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE NARDÒ DOP

Vini di Puglia
GIOIA del COLLE DOP

Il Rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) va dal rubino al granato, con odore vinoso e gradevole, profumo caratteristico e sapore asciutto, armonico e giustamente tannico. Il Rosato (11% vol.) è rubino delicato, con odore lievemente vinoso, profumo caratteristico di fruttato e gusto asciutto, fresco, armonico e gradevole. Il Bianco (10,5% vol.) tende…

Leggi di +

Vini di Puglia
COLLINE JONICHE TARANTINE DOP

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12% vol.) è color paglierino, con odore delicato e gradevole e sapore asciutto e fresco. Nella variante Spumante (11% vol.), si arricchisce di spuma fine e persistente e note fruttate nel profumo. Caratteristiche simili anche per il Rosato, che si manifesta con un profumo più fruttato (12,5% vol.)….

Leggi di +

Vini di Puglia
DAUNIA IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,50% vol.) è di color giallo paglierino, con odore delicato e sapore secco; il bianco da uve stramature (15,00% vol.) differisce per il colore dorato e l’odore persistente; il passito ha sapore da secco a dolce (15,00% vol.). Il rosso (11,00% vol.) ha color rubino/granato con sapore secco…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.