Vini di Puglia
GRAVINA DOP

“Gravina” è una Denominazione Origine Protetta che ricomprende cinque tipologie di vini: bianco, rosso, rosato, spumante e passito.

Uvaggio

Il Gravina passito è l’unico vino della denominazione prodotto in purezza, con uve provenienti da vigneti composti al 100% da Malvasia. Il Bianco e lo Spumante, invece, nascono da un 50% minimo di Greco, unito ad un 20% minimo di Malvasia bianca e/o Bianca lunga e infine una quota massima del 30% di Fiano, Verdeca, Bianco di Alessano e Chardonnay. Rosso e Rosato, infine, sono prodotti con Montepulciano (40%) e Primitivo (20%), oltre ad un tetto massimo del 30% di Aglianico, Uva di Troia, Merlot e Cabernet Sauvignon.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) è giallo paglierino, con tendenza al verdolino, accompagnato da odore caratteristico e gradevole e sapore secco o amabile, fresco, sapido, armonico, delicato e talvolta lievemente vivace. Il Rosato (11% vol.) ha tonalità brillante, con odore caratteristico, gradevole e fruttato, e sapore secco, fresco, sapido, minerale, armonico e delicato. Brillante è anche l’aspetto del Rosso (11,5% vol.), che emana odore tipico e fruttato, impreziosito da sentori di more, e al palato si manifesta secco, armonico e rotondo. Lo Spumante (10% vol.) è giallo con riflessi verdolini e spuma fine e persistente; ha odore caratteristico, con delicato sentore di lievito, e sapore vivace e armonico. Il Passito (15% vol.) è dorato che tende all’ambrato, con profumo intenso e caratteristico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è limitata a pochi comuni in provincia di Bari. Geograficamente coincide con l’altopiano nord-occidentale della Murgia.

Specificità e note storiche

La viticoltura originaria di Gravina di Puglia è notevolmente influenzata dalla Grecia, di cui quest’area della Puglia era colonia, prima dell’avvento dei romani. Un altro momento storicamente decisivo per lo sviluppo dei vini è stato, intorno all’anno 1000, la fondazione, in zona, di un monastero, i cui monaci introdussero nei vigneti vitigni francesi.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE GRAVINA DOP

Vini di Puglia
CASTEL DEL MONTE DOP

Il vino bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,5% vol.) e il Malvasia bianca (vol. 11%), comprese le rispettive versioni frizzanti, hanno colore giallo paglierino, più o meno intenso; l’odore è delicato, fruttato e caratteristico; il sapore è asciutto e armonico. Nelle versioni frizzanti si aggiunge anche una spuma fine ed evanescente. I vini rossi…

Leggi di +

Vini di Puglia
CASTEL DEL MONTE BOMBINO NERO DOP

Il colore del Castel del Monte Bombino Nero è un rosato dall’intensità variabile. L’odore è fruttato, caratteristico e delicato, mentre il sapore risulta asciutto e armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è del 12,00% Vol.

Leggi di +

Vini di Puglia
TARANTINO IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10% vol.) è color giallo paglierino più o meno intenso, con odore gradevole e delicato e gusto fresco, da secco ad abboccato. La tipologia rosso (11,50% vol.) presenta colore dal rosso rubino al granato, abbinato ad odore gradevole, caratteristico e a un sapore da secco ad abboccato, armonico….

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.