Vini di Puglia
GRAVINA DOP

“Gravina” è una Denominazione Origine Protetta che ricomprende cinque tipologie di vini: bianco, rosso, rosato, spumante e passito.

Uvaggio

Il Gravina passito è l’unico vino della denominazione prodotto in purezza, con uve provenienti da vigneti composti al 100% da Malvasia. Il Bianco e lo Spumante, invece, nascono da un 50% minimo di Greco, unito ad un 20% minimo di Malvasia bianca e/o Bianca lunga e infine una quota massima del 30% di Fiano, Verdeca, Bianco di Alessano e Chardonnay. Rosso e Rosato, infine, sono prodotti con Montepulciano (40%) e Primitivo (20%), oltre ad un tetto massimo del 30% di Aglianico, Uva di Troia, Merlot e Cabernet Sauvignon.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) è giallo paglierino, con tendenza al verdolino, accompagnato da odore caratteristico e gradevole e sapore secco o amabile, fresco, sapido, armonico, delicato e talvolta lievemente vivace. Il Rosato (11% vol.) ha tonalità brillante, con odore caratteristico, gradevole e fruttato, e sapore secco, fresco, sapido, minerale, armonico e delicato. Brillante è anche l’aspetto del Rosso (11,5% vol.), che emana odore tipico e fruttato, impreziosito da sentori di more, e al palato si manifesta secco, armonico e rotondo. Lo Spumante (10% vol.) è giallo con riflessi verdolini e spuma fine e persistente; ha odore caratteristico, con delicato sentore di lievito, e sapore vivace e armonico. Il Passito (15% vol.) è dorato che tende all’ambrato, con profumo intenso e caratteristico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è limitata a pochi comuni in provincia di Bari. Geograficamente coincide con l’altopiano nord-occidentale della Murgia.

Specificità e note storiche

La viticoltura originaria di Gravina di Puglia è notevolmente influenzata dalla Grecia, di cui quest’area della Puglia era colonia, prima dell’avvento dei romani. Un altro momento storicamente decisivo per lo sviluppo dei vini è stato, intorno all’anno 1000, la fondazione, in zona, di un monastero, i cui monaci introdussero nei vigneti vitigni francesi.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE GRAVINA DOP

Vini di Puglia
MATINO DOP

Il Matino rosso si presenta con un aspetto color rubino, che invecchiando si arricchisce di riflessi arancioni. L’odore è vinoso, abbinato ad un sapore asciutto e armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,5% vol. Stesso titolo alcolometrico anche per il Matino rosato, che ha una colorazione rosa intenso, su cui, dopo il…

Leggi di +

Vini di Puglia
CASTEL DEL MONTE ROSSO RISERVA DOP

Il colore rosso del Castel del Monte Rosso Riserva oscilla dalla tonalità rubino fino a quella granata, tipica delle bottiglie sottoposte a un più lungo invecchiamento. L’odore è caratteristico e fine e si sposa con un sapore di corpo e armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 13,00% vol.

Leggi di +

Vini di Puglia
CASTEL DEL MONTE NERO DI TROIA DOP

Castel del Monte Nero di Troia è un vino rosso la cui tonalità varia dal rubino al granato, soprattutto a seguito di invecchiamento. Il suo odore è caratteristico e delicato e si accompagna ad un sapore di corpo e armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 13,00% vol.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *