Vini dell’Emilia Romagna
REGGIANO DOP

Nella Denominazione di Origine Protetta “Reggiano” rientrano vini e mosti parzialmente fermentati. Ci sono quattro tipologie di base: Rosso, Rosso frizzante, Rosso novello e Bianco spumante. A queste si affiancano delle produzioni monovitigno di Lambrusco: Frizzante, Spumante, Novello, Novello frizzante, Salamino, Salamino frizzante.

Uvaggio

Il Reggiano rosso viene realizzato con una quota tra il 30% e il 60% di uve da vitigno Ancellotta, a cui si affiancano le uve di alcuni vitigni Lambrusco (Salamino, Marani, Sorbara, Maestri, Grasparossa, Oliva, Viadanese e a foglia frastagliata) oltre a Sangiovese, Merlot, Cabernet sauvignon, Marzemino, Fogarina e Malbo gentile. Nella produzione del Bianco spumante, invece, vengono usate le uve di Lambrusco Marani, Lambrusco Maestri, Lambrusco salamino, Lambrusco Montericco, Lambrusco di Sorbara e Malbo gentile. Nelle varianti con indicazione di vitigno Lambrusco, questo deve rappresentare l’85% del totale, anche unendo uve di Lambrusco Marani, Lambrusco salamino, Lambrusco Montericco, Lambrusco Maestri, Lambrusco di Sorbara, Lambrusco grasparossa, Lambrusco Viadanese, Lambrusco oliva e Lambrusco Barghi. Infine, per il Lambrusco salamino, è necessario un 85% dell’omonimo vitigno, oltre ad un 15% di Ancellotta, Lambrusco Marani, Lambrusco di Sorbara e Malbo gentile.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini rossi Reggiano si presentano corposi e dotati di aromi fruttati, di bacche e drupe. Quelli prodotti con le uve di Ancellotta hanno maggiori morbidezza e calore e minore acidità rispetto ai Lambrusco. Questi ultimi, infatti, risultano di buona acidità e molto freschi, arricchiti da profumi floreali. Lo Spumante bianco, invece, è fresco e sapido, con un minor contenuto antocianico rispetto ai lambruschi. Le caratteristiche organolettiche specifiche di ogni tipologia sono puntualmente riportate nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si trova in provincia di Reggio Emilia ed è costituita in prevalenza da un territorio pianeggiante con solo una piccola porzione collinare.

Specificità e note storiche

Dei mosaici conservati presso i musei civici di Reggio Emilia permettono di far risalire all’epoca romana la nascita del vigneto reggiano.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino REGGIANO DOP

Vini dell’Emilia Romagna
MODENA o ‘DI MODENA DOP

I vini Modena spiccano per la notevole freschezza, accompagnata da profumi fragranti, con note floreali e fruttate, che gli conferiscono un gusto equilibrato. Nei rossi, tendenzialmente di colore rubino con sfumature violacee, si riscontra un’acidità medio-alta, abbinata ad una struttura medio-bassa. Nei bianchi, di colore paglierino, si notano una buona acidità e una struttura media….

Leggi di +

Vini dell’Emilia Romagna
COLLI BOLOGNESI DOP

Tutti i vini della denominazione Colli Bolognesi, siano essi bianchi o rossi, presentano un carattere assolutamente equilibrato dal punto di vista delle caratteristiche chimico-fisiche. La gradazione alcolica è ricompresa tra 11% vol. e 12,5% vol. Odori, aromi e gusto, invece, riprendono le peculiarità del vitigno di riferimento, come puntualmente indicato all’interno del disciplinare.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *