Vini della Toscana
VAL d’ARBIA DOP

La denominazione di origine protetta “Val d’Arbia” identifica tipologie di vino Bianco, Vin Santo, Vin Santo riserva, Rosato, Chardonnay, Grechetto, Pinot bianco, Sauvignon, Trebbiano e Vermentino.

Uvaggio

I vitigni principali per i vini DOP “Val d’Arbia” sono: Trebbiano toscano o Malvasia bianca lunga per il bianco (dal 30 al 50% per ciascun vitigno), Sangiovese per il rosato (minimo 50%), Trebbiano toscano e Malvasia (100%, da soli o congiuntamente) per il Vin Santo e il Vin Santo riserva. Invece è prevista una quota minima dell’85% per la specificazione dei vitigni Chardonnay, Grechetto, Pinot bianco, Sauvignon, Trebbiano e Vermentino. Infine, possono concorrere alla produzione i vitigni, a bacca bianca, idonei alla coltivazione in Toscana.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il “Val d’Arbia” bianco (10,5% vol.) alla vista è color giallo paglierino tenue, con riflessi verdognoli, abbinato ad odore delicato, fine, fruttato e a gusto asciutto, fresco e armonico. La tipologia rosato (11% vol.) si presenta color rosa con riflessi rosso rubino; all’olfatto è vinoso, delicato, con intense note fruttate, mentre al palato risulta armonioso, leggermente acidulo. Il Vin Santo e Vin Santo riserva (16% vol.), invece, hanno colore dal paglierino all’ambrato più o meno intenso, accompagnato da profumo etereo, intenso, aromatico, caratteristico e da sapore che spazia dal secco al dolce, armonico, morbido, con retrogusto amarognolo. Nei monovitigno, invece, i parametri variano in funzione delle uve prevalenti, per cui si rimanda alle informazioni contenute nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende la zona collinare della provincia di Siena.

Specificità e note storiche

La zona del Senese è considerata un’area di eccellenza nella produzione vinicola. La tradizione legata alla vite ha attraversato i secoli, dall’epoca etrusca fino ai giorni nostri. Tra le numerose testimonianze sulla storia vitivinicola dell’area, spiccano gli affreschi di Ambrogio Lorenzetti nel Palazzo Pubblico di Siena, raffiguranti scene di vita rurale e di vigneti.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VAL D’ARBIA DOP

Vini della Toscana
CAPALBIO DOP

Nei vini rossi (vol. 11%) si riscontra una tonalità rubino con riflessi violacei. Il profumo è vinoso e, nelle tipologie con maggior presenza di Cabernet Sauvignon, si arricchisce di note vegetali e di frutta matura, confettura e spezie. Il gusto è pieno e corposo, giustamente tannico. Infine, nella versione Riserva, il colore tende al granato…

Leggi di +

Vini della Toscana
VAL DI CORNIA DOP

I vini bianchi hanno un titolo alcolimetrico tra l’11% e l’11,5%, sono caratterizzati da un colore giallo paglierino più o meno intenso con limpidezza brillante; l’odore è delicato, fruttato e talvolta intenso; il sapore è secco, fresco, talvolta armonico e vellutato. Il rosato, invece, ha un titolo alcolimetrico dell’11% e un caratteristico colore rosato tenue…

Leggi di +

Vini della Toscana
SUVERETO DOP

Il vino Suvereto rosso si presenta di un brillante rosso rubino, tendente al granato. Ha un odore vinoso e delicato e un sapore asciutto e di buon corpo, vellutato e armonico, impreziosito da un eventuale sentore di legno. La variante Sangiovese ha caratteristiche simili, con una maggiore intensità della colorazione rubino e un profumo dal…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.