Vini della Toscana
SOVANA DOP

I vini Sovana, denominazione di origine protetta, possono essere prodotti in quattro tipologie base: Rosso, Rosso riserva, Rosso superiore, e Rosato. Ci sono poi le varianti con indicazione di vitigno: Aleatico (Riserva, Passito, Riserva passito e Superiore), Cabernet sauvignon (Superiore e Riserva), Ciliegiolo (Superiore e Riserva), Merlot (Superiore e Riserva) e Sangiovese (Superiore e Riserva).

Uvaggio

Per i vini Sovana rossi e rosati, senza indicazione di vitigno, la produzione avviene con almeno un 50% di uve Sangiovese. Nel caso dei vini monovitigno, invece, le uve specifiche di riferimento devono coprire l’85% del totale (minimo). In tutte le tipologie, inoltre, a completamente delle quote mancanti, è ammesso l’uso di altri vitigni a bacca analoga, idonei alla coltivazione in Toscana.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Le caratteristiche organolettiche dei vini Sovana rossi (vol. 11-12%) sono fortemente influenzate dalla percentuale di presenza del Sangiovese. In generale, si tratta di vini dalla colorazione rosso rubino, con possibili riflessi violacei, quando giovani, e sfumature verso il granato, quando invecchiati. L’invecchiamento è anche responsabile del progressivo aumento della complessità aromatica, dell’ampiezza e dell’eleganza, con l’emergere di sentori erbacei e di piccoli frutti rossi e note speziate. Effetto analogo a livello di gusto, con i vini che acquistano corpo e volume. Il Rosato (vol. 11%), invece, ha un colore che va dal rosa tenue al cerasuolo, impreziosito da profumi intensi, fruttati e delicati e con un sapore fresco, sapido, asciutto e leggermente acidulo. Una descrizione più dettagliata delle caratteristiche organolettiche di ciascun vino è rintracciabile nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione, coincidente con la parte sud-orientale della provincia di Grosseto, è caratterizzata da un paesaggio collinare e pedecollinare, con clima mediterraneo.

Specificità e note storiche

Nell’area dei vini Sovana, la vite era già conosciuta e coltivata nei periodi etrusco e greco. Fu durante la dominazione romana, però, che le tecniche furono notevolmente affinate e la produzione raggiunse livelli di eccellenza.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO SOVANA DOP

Vini della Toscana
VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO DOP

Il Vino Nobile di Montepulciano è un vino rosso molto strutturato, che si caratterizza per una colorazione rubino che l’invecchiamento fa tendere al granato. Libera un profumo intenso ed etereo, impreziosito da note fruttate, floreali e speziate, in particolare viola ed amarena. Al palato è equilibrato ed elegante, con una evidente tannicità. Il titolo alcolometrico…

Leggi di +

Vini della Toscana
MONTECASTELLI IGP

I vini Montecastelli bianchi sono di colore giallo paglierino, più o meno intenso, con profumo delicato e fruttato e sapore secco e sapido. La tipologia rosso, anche nella variante novello, si caratterizza per un colore rosso rubino più o meno intenso, abbinato ad un odore intenso, fruttato e da un sapore secco e sapido. Il…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.