Vini della Toscana
SANT’ANTIMO DOP

Nella denominazione di origine protetta “Sant’Antimo” rientrano i vini: Bianco, Rosso (anche Novello), Vin Santo (anche Riserva), Vin Santo Occhio di Pernice (anche Riserva), Chardonnay, Sauvignon, Pinot grigio, Pinot nero, Cabernet sauvignon e Merlot.

Uvaggio

Per la produzione dei vini bianchi e rossi senza ulteriori specifiche è necessario utilizzare vitigni a bacca di colore corrispondente, idonei alla coltivazione in Toscana. Più puntuale, invece, la richiesta di base ampelografica per il Vin Santo (almeno il 70% di Trebbiano toscano e/o Malvasia bianca lunga) e il Vin Santo Occhio di Pernice (Sangiovese tra il 50% e il 70%, unito a Malvasia nera, tra il 30% e il 50%). Nelle produzioni monovitigno, infine, questo deve rappresentare almeno l’85% dell’uvaggio. In tutte le tipologie, entro i limiti delle quote restanti, è comunque ammesso l’uso di altri vitigni a bacca analoga, idonei alla coltivazione in Toscana.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Sant’Antimo bianco (11,5% vol.) è di colore giallo paglierino e si caratterizza per un odore delicato e gradevole e per un sapore asciutto, pieno e armonico. Il Rosso (12% vol.), invece, è di tonalità rubino, che invecchiando tende al granato; l’odore è vinoso e gradevole; il sapore è sapido, armonico e talvolta austero. L’aspetto del Vin Santo (anche nella versione Riserva) spazia dal paglierino dorato all’ambrato intenso, con odore etero e caratteristico e sapore armonico e vellutato, che nella variante amabile emerge con una rotondità più pronunciata; il titolo alcolometrico è di 16% vol. Il Vin Santo Occhio di Pernice (16% vol.), invece, è rosa, dall’intenso al pallido, con odore caldo e sapore dolce, morbido, vellutato e rotondo. Nelle varianti monovitigno, infine, emergono ulteriori peculiarità, rintracciabili nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è localizzata all’interno del comune di Montalcino, in un’area tipicamente collinare in località Sant’Antimo.

Specificità e note storiche

I vini Sant’Antimo prendono il nome dall’omonima abbazia, i cui monaci, già in tempi risalenti, producevano il vino, come attestano numerose testimonianze storiche.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO SANT’ANTIMO DOP

Vini della Toscana
MAREMMA TOSCANA DOP

Il Vin Santo di Montepulciano (vol. 17%) presenta un colore dal giallo dorato all’ambrato, l’odore risulta intenso, etereo e caratteristico di frutta matura, il sapore invece è ampio e vellutato. La versione “riserva” (vol. 20%) ha un colore giallo ambrato più o meno intenso a seconda del contenuto zuccherino, l’odore risulta intenso e caratteristico di…

Leggi di +

Vini della Toscana
ROSSO DI MONTEPULCIANO DOP

Il Rosso di Montepulciano si presenta come un vino dalla colorazione rubino ed è caratterizzato da un odore intensamente vinoso, con note fruttate e floreali. Al palato esprime struttura, equilibrio ed eleganza, con un sapore asciutto, persistente e leggermente tannico. Ha una gradazione alcolica pari a 11,5% vol.

Leggi di +

Vini della Toscana
ALEATICO PASSITO DELL’ELBA DOP

Si presenta con un colore rosso rubino piuttosto carico, talvolta con riflessi violacei. Una tonalità che con l’invecchiamento tende a virare verso il granato. L’odore è caratteristico e intenso, così come il sapore: di corpo, armonico e dolce. Ha un titolo alcolometrico minimo di 19,00% vol. di cui almeno 12,00% vol. svolto

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.