Vini della Toscana
COLLI DI LUNI DOP

“Colli di Luni” è una Denominazione di Origine Protetta che ricomprende i vini Bianco, Rosso, Rosso riserva e con indicazioni di vitigno Vermentino, Vermentino superiore e Albarola.

Colli di Luni DOP

Uvaggio

Per i vini rossi, l’uvaggio di produzione vede una prevalenza, all’interno dei vigneti, del vitigno Sangiovese (minimo 50%), con il quale possono concorrere, fino ad un massimo del 50%, altri vitigni a bacca di colore analogo, idonei alla coltivazione in Toscana e Liguria. Per i bianchi, invece, si ha un minimo del 35% di Vermentino, una quota tra il 25% e il 40% di Trebbiano toscano e, infine, un ulteriore 30% (massimo) di altri vitigni a bacca analoga, purché sempre coltivabili in Toscana e Liguria. Nel caso del Vermentino, però, la quota dell’omonimo vitigno sale al 90%. Così come nel caso dell’Albarola, dove il corrispondente vitigno deve essere presente per almeno l’85%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (11% vol.) è di colore paglierino, con odore delicato e gradevole e sapore asciutto, armonico e caratteristico. Il Vermentino e Vermentino Superiore (11,5% vol.) ha stessa tonalità, mentre il profumo è caratteristico, intenso e fruttato, e il sapore asciutto, armonico e delicatamente mandorlato. Nella variante Riserva (12,5% vol.), il colore è più intenso, così come il gusto mandorlato e la persistenza del profumo. Il Rosso (11,5% vol.) è rubino e tende al granato invecchiando; l’odore è delicato e vinoso, il sapore asciutto, fine e armonico. Nella Riserva, si ritrovano caratteristiche simili, con una maggiore persistenza degli odori e dei sapori e un gusto di corpo. Infine, l’Albarola (11,5% vol.) è paglierino, con riflessi verdolini, odore intenso e fruttato e sapore asciutto, fresco e caratteristico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è divisa tra due regioni: la Liguria (parte orientale) e la Toscana (parte settentrionale). Nello specifico, il territorio interessa le province di La Spezia e Massa Carrara.

Specificità e note storiche

Del vino di Luni, conosciuto già in epoca romana, Plinio il Vecchio scrisse “ha la palma tra quelli dell’Etruria”.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino COLLI DI LUNI DOP

Vini della Toscana
TERRE DI CASOLE DOP

I vini rossi (vol. 12-12,5%) della denominazione hanno l’aspetto rubino, che da giovani si arricchisce di riflessi violacei mentre invecchiando sfuma verso il granato. Un ruolo decisivo lo gioca la quantità di Sangiovese presente, che aumenta la complessità aromatica, impreziosendola con note fruttate e speziate. Specularmente, una funzione analoga la svolge lo Chardonnay nei bianchi…

Leggi di +

Vini della Toscana
SOVANA DOP

Le caratteristiche organolettiche dei vini Sovana rossi (vol. 11-12%) sono fortemente influenzate dalla percentuale di presenza del Sangiovese. In generale, si tratta di vini dalla colorazione rosso rubino, con possibili riflessi violacei, quando giovani, e sfumature verso il granato, quando invecchiati. L’invecchiamento è anche responsabile del progressivo aumento della complessità aromatica, dell’ampiezza e dell’eleganza, con…

Leggi di +

Vini della Toscana
COLLINE LUCCHESI DOP

Il Rosso (11% vol.) e la tipologia Riserva (11,5% vol) si presentano di tonalità rubino brillante, che invecchiando tendono al granato; l’odore è gradevole e caratteristico e al palato è asciutto, armonico, morbido e vivace (se dell’annata). Il bianco (10,5% vol.) è di colore paglierino, con diversi gradi di intensità; l’odore delicato, gradevole e caratteristico…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.